Cos’è il triangolo dell’esposizione?

Per ottenere una foto correttamente esposta bisogna prendere in considerazione tre parametri: l’apertura del diaframma, il tempo di esposizione e la sensibilità. Questi tre parametri costituiscono il cosiddetto “triangolo dell’esposizione”.

Diaframma, tempo di scatto e sensibilità ISO

Il triangolo dell’esposizione

Ognuno di essi gioca un ruolo fondamentale nel determinare la giusta quantità di luce che cadrà sul sensore, ed ognuno di essi è strettamente connesso agli altri, nel senso che variando uno di questi fattori, se si vuole ottenere la corretta esposizione della scena, bisognerà intervenire anche su almeno uno degli altri due.

Un tempo, con la fotografia a pellicola, più che di “triangolo dell’esposizione” si parlava di “coppia tempo-diaframma“. Una volta scelta una determinata pellicola, infatti, non si poteva intervenire con facilità sulla sensibilità. Pertanto gli unici due parametri sui quali si interveniva per raggiungere il corretto livello di esposizione erano il tempo di scatto e l’apertura del diaframma.

Con il digitale invece si può intervenire sulla sensibilità con la stessa facilità con la quale si interviene su tempo e diaframma. Per questo motivo ha preso sempre più piede l’espressione “triangolo dell’esposizione”.

Tutorial del corso di fotografia correlati:

 

Leave A Comment