Comprare una reflex usata

Perché comprare una reflex usata?

Molti quando si avvicinano al mondo della fotografia, e cominciano a valutare l’acquisto di una reflex, si scoraggiano perché si rendono conto che per comprare la tanto desiderata fotocamera occorrono diverse centinaia di euro. Altri vorrebbero acquistare una reflex di livello più professionale per sostituire la entry-level, ma devono fare i conti con un budget limitato. Come si può superare l’ostacolo costituito dal prezzo? La risposta è nell’usato fotografico: basta comprare una reflex usata.

Perché acquistare una reflex usata può essere una buona idea? Ebbene, i produttori sfornano nuovi modelli di macchine fotografiche in continuazione, anche se con ritmi meno forsennati di qualche anno fa, e ogni nuova uscita incide sulla quotazione, sia nel nuovo che nell’usato, del modello precedente che ora è stato sostituito. Siccome ci sono sempre fotografi che non sanno resistere al fascino della novità, oppure che hanno assolutamente bisogno dell’ultima soluzione tecnologica implementata sul modello appena uscito, è facile trovare nel mercato dell’usato delle fotocamere usate ad un prezzo molto più basso rispetto al nuovo.

La Pentax K5. Proposta interessante nel settore delle semi-professionali.

La Pentax K5. Esempio di fotocamera che costava al momento del lancio oltre 1200€ e che al momento nel quale scriviamo questo articolo è possibile trovare nell’usato a circa 400€. Se siete alla ricerca di una fotocamera semi-professionale potete trovare il modello che fa per voi al prezzo di una entry-level nuova.

 

Piccola parentesi, se desideriamo risparmiare, ma vogliamo assolutamente un reflex nuova, ricordiamo che l’uscita di un nuovo modello coincide, nelle settimane e nei mesi successive, fino all’esaurimento delle scorte, con un netto abbassamento del prezzo del modello precedente sia nei negozi fisici che su Internet. Se non siete alla ricerca dell’ultima novità, potete veramente fare un grosso affare acquistando una fotocamera nuova a prezzi che a volte sono vicini alla metà del di quello che lo stesso modello costava solo qualche mese prima. Non avete l’ultima novità, va bene, ma in fondo, cosa ve ne importa?

Torniamo adesso all’acquisto delle reflex usate. Anche qui si possono fare degli affari interessanti, purché ci si sappia muovere e si stia ragionevolmente attenti.

Innanzitutto, dove possiamo trovare una reflex usata?

La soluzione più semplice, e che garantisce di più il cliente, consiste nel negozio fisico. I negozi di fotografia più grandi spesso ritirano e mettono in vendita materiale fotografico usato. Le reflex che troviamo da loro sono accuratamente controllate e dotate anche di garanzia. Alcuni di questi negozi sono specializzati nell’usato, operano anche on line e spediscono in tutta Italia. Se siete alla ricerca di una reflex usata “sicura” informatevi su quali sono i più affidabili di questi negozi (alcuni sono conosciutissimi da decenni), consultate il loro sito Internet e vedete se hanno in vetrina una reflex che fa per voi. Naturalmente siccome il negozio deve operare un certo ricarico sul prodotto che vende, mediamente i prezzi sono più alti. Ma quanto vale la sicurezza di un prodotto valutato da un esperto, magari revisionato, e coperto da garanzia?

Se preferiamo il fai da te possiamo risparmiare qualcosa, ma dobbiamo muoverci con più cautela. Il primo consiglio che possiamo darvi è quello di non comprare una reflex usata da un privato a meno che non la possiate visionare di persona.

Cercate quindi nei siti di annunci, nei gruppi social e nei forum di fotografia, ma orientatevi sempre verso una fotocamera che viene venduta nella vostra zona, per aver modo di operare uno scambio a mano dopo aver valutato l’oggetto e fatto qualche scatto di prova.

Se operate in questo modo vi mettete al riparo sia da venditori disonesti, che potrebbero mentire sulle reali condizioni dell’oggetto, sia dal rischio di acquistare materiale rubato, sia da eventuali furti operati dai vettori postali o dai corrieri.

Poi non dite che non vi avevamo avvertito.

Bene, ma una volta che abbiamo in mano una reflex usata, cosa dobbiamo controllare?

Ecco alcuni punti essenziali.

  • Chiedete se la reflex ha ancora una garanzia residua: se il prodotto non è gestito direttamente dalla filiale italiana, come nel caso di Canon, ma da un importatore, come nel caso di Nikon o Pentax, avere la garanzia ufficiale dell’importatore potrebbe significare evitarsi tante rogne e spese in caso di rottura. Più è lunga la garanzia ufficiale residua (o in alternativa di quella del negoziante), meglio è. Quindi siate disposti a spendere qualcosa in più se la fotocamera ha ancora una garanzia.
  • Accertatevi che il venditore abbia ancora il libretto di istruzioni e tutti i tappi (della reflex, dell’obiettivo, della slitta porta-flash, dell’oculare). Queste cose non sono importanti in sé, in quanto il libretto si trova in rete, volendo, e i tappi costano pochi euro, ma sono indicatori del carattere del proprietario: se è una persona attenta, precisa e ordinata, oppure no. Lo stesso dicasi delle scatole. Un prodotto corredato delle scatole originali vale di più, e indica un proprietario attento e meticoloso.
comprare reflex usata

I pulsanti e le ghiere non devono apparire usurati e il loro funzionamento deve essere fluido.

 

  • Adesso passate ad un esame estetico delle condizioni della fotocamera. Controllate che non ci siano abrasioni o altri segni pesanti di usura. Controllate il monitor posteriore: non devono esserci graffi importanti, anche se qualche segno d’uso è normale. Un proprietario attento probabilmente appena acquistata la fotocamera ha posizionato sul monitor posteriore un buon schermo protettivo: se è questo il caso potete stare tranquilli, ma se intendete davvero comprare la fotocamera chiedete di toglierlo, in modo da controllare le condizioni del monitor sottostante: ricordate però che un buon schermo protettivo costa anche dieci euro o più: quindi sarebbe giusto, nel caso poi decidiate di non acquistare la fotocamera, che ripagaste questo disturbo. I pulsanti e le ghiere devono apparire similmente integri. Togliete l’obiettivo e controllate il bocchettone di innesto: qualche raschietto è normale, specie se il proprietario toglie e mette molto spesso gli obiettivi, ma il metallo non deve apparire scrostato o presentare segni d’usura pesanti, i contatti elettrici non devono essere usurati, e il blocco/sblocco dell’obiettivo deve avvenire senza necessità di forzare né sull’apposito tasto, ne sulla rotazione dell’ottica. Guardate nel mirino ed accertatevi che le indicazioni siano tutte leggibili e che non ci siano cadute di luminosità o aree “spente”.
comprare reflex usata,

Verificare il bocchettone di innesto delle ottiche è molto importante: i segni di usura devono essere minimi e i contatti elettrici non devono essere usurati.

 

Le prove che seguono presuppongono che vi siate portati dietro un laptop per vedere gli scatti effettuati e, naturalmente, una scheda si memoria  (se l’offerta riguarda il solo corpo macchina, portate con voi l’obiettivo per fare i test).

  • Adesso provate a scattare: è difficile ad orecchio trovare difetti per un neofita, comunque accertatevi che la fotocamera funzioni. Mettete a fuoco soggetti a distanza diversa e scattate: accertatevi che l’indicatore di messa a fuoco funzioni e che nella foto ottenuta la messa a fuoco sia stata effettuata esattamente nel punto da voi selezionato. Provate diaframmi diversi e tempi di scatto diversi. Ad ogni modo, se siete neofiti conviene farvi accompagnare da un amico esperto: potrà rendersi conto con più facilità di eventuali problemi di funzionamento.
  • Per accertarvi che il sensore non presenti pixel bruciati scattate una foto di circa 10 secondi con il tappo davanti all’obiettivo. Inserite la scheda nel portatile e guardate la foto: non ci dovrebbero essere punti viola o rossi: tutto dovrebbe apparire nero. Ad ogni modo due o tre pixel bruciati rientrano nella media, quindi non sono preoccupanti.
  • Per verificare invece se c’è polvere sul sensore scattate verso una parete bianca o verso il cielo sovraesponendo di un paio di stop, con diaframma chiuso a f/22. Guardando la fotografia ottenuta potrete verificare la presenza polvere sul sensore. Tenete presente che il sensore sporco non è un problema in sé, ci vuole poco per pulirlo o farlo pulire: ma se le condizioni sono davvero disastrose, ciò vi dice molto su come è stata usata la fotocamera e sul carattere del suo proprietario.
sensore sporco

Un sensore davvero sporco: non è un problema in sé, ma fa riflettere su come è stata usata e curata la reflex che stiamo pensando di acquistare.

 

  • Verificate il numero di scatti: come fare? Ci sono vari programmi che sono in grado di dirvi il numero esatto di scatti effettuati dalla fotocamera. Uno che funzione bene è Photome. Scaricatelo sul PC prima di andare a vedere la fotocamera. Quanti scatti dovrebbe avere una fotocamera? Diciamo che l’otturatore di un modello semi-professionale non dovrebbe dare problemi fino ad almeno 100.000 scatti. Per una entry-level orientatevi sulla metà: 50.000 scatti. Quindi se siete abbondantemente al di sotto di tale numero, come di solito avviene per fotografi amatoriali, andate sul sicuro. Se il numero di scatti effettuati si avvicina a quella cifra state attenti: vuol dire che la fotocamera ha subito un utilizzo molto intenso, magari professionale, e che quindi potrebbe essere piuttosto malmessa.

Bene, se effettuate con calma tutti questi controlli, potete essere abbastanza sicuri di acquistare una reflex usata in buone condizioni. Siccome difficilmente un fotoamatore spreme a fondo la sua fotocamera, è davvero possibile fare dei buoni affari in questo modo. Se poi la fotocamera che acquistate è ancora dotata di garanzia residua potete stare ancora più tranquilli. Non trascurate quindi questo aspetto.

Naturalmente è possibile fare dei buoni affari anche acquistando usati gli obiettivi: ne parliamo in questo articolo Acquistare un obiettivo usato.

By | 2017-01-27T18:36:52+00:00 5 agosto 2015|Attrezzatura|2 Comments

2 Comments

  1. […] Ok, ma su quali canali cercare una reflex di seconda mano e cosa dobbiamo controllare prima di comprarla? Te lo dice questo articolo. […]

  2. Mirko luglio 9, 2017 at 7:19 am - Reply

    Grazie mille per la guida :)

Leave A Comment