In questo tutorial del nostro corso di fotografia parliamo di un accessorio molto utile, soprattutto nella fotografia di paesaggio, specie se ci piacciono gli effetti ottenibili con i tempi lunghi. Stiamo parlando del filocomando e/o del telecomando, che abbinati ad un robusto treppiede, sono fondamentali per evitare il micromosso.

Corso di fotografia: utilizzare il filocomando per le fotocamere aiuta a combattere il micromosso

L’utilizzo del filocomando o del telecomando minimizza il rischio di micromosso.

 

Anche se abbiamo un robusto treppiede, infatti, la pressione del dito sul pulsante di scatto, potrebbe introdurre delle vibrazioni al sistema fotocamera-treppiede, che potrebbero determinare una percettibile perdita di nitidezza definita micromosso.

Corso di fotografia micromosso

Crop di fotografia affetta da micromosso: si nota la “doppia linea” di ogni particolare che si traduce in una perdita di nitidezza.

 

Il telecomando o il filocomando sono ancora più necessari se usiamo tempi di scatto più lunghi di 30 secondi, che richiedono la cosiddetta posa B (vedi il tutorial La posa B). Usando la posa B, infatti, l’otturatore resta aperto per il tempo deciso dal fotografo. Solo che è improponibile comandare la posa B tenendo il dito in pressione sul comando di scatto: la nitidezza della foto, anche se siamo dotati di un treppiede molto solido, ne sarebbe gravemente compromessa. Bisogna per forza ricorrere a un comando a distanza che permetta di evitare il contatto diretto con la macchina fotografica.

Posa B, fotografare scie automobili di notte

La posa B è stata utilizzata per scattare questa foto. Le strisce luminose sono dovute al passaggio delle automobili. Tempo di scatto di 47,1 secondi.

 

Filocomandi e telecomandi sono la soluzione ideale per risolvere questo problema. Una volta abbinati alla fotocamera, infatti, permetteranno di controllare lo scatto a distanza.

 

Qual è la differenza tra i due?

Ebbene, il filocomando deve essere inserito in un’apposita porta (un contatto elettrico) presente sulla fotocamera. Attenzione, non tutti i modelli di fotocamera prevedono questo ingresso. Se non c’è questo contatto, bisogna per forza passare al telecomando, opzione di gran lunga più diffusa sulle fotocamere attuali, specie se parliamo di entry-level.

telecomando fotocamera

 

Il telecomando invece funziona a distanza, in genere tramite la tecnologia a raggi infrarossi. Dovete cercare tra gli accessori della vostra fotocamera, consultando il libretto d’uso o il sito web del produttore, per trovare quello adatto. Se volete risparmiare però vi sono anche telecomandi di terze parti, spesso in vendita a pochi euro sui vari store on line.

Se pensate di prendere un telecomando non originale accertatevi della piena compatibilità (state attenti che funzionino anche la messa a fuoco e la posa B, non tutti i telecomandi non originali lo consentono) con la vostra fotocamera e leggete le recensioni sul prodotto che avete individuato, assicurandovi che funzioni bene e faccia al caso vostro.

Anche acquistando il filocomando però dovete fare attenzione alla compatibilità con la vostra fotocamera.

Sia per il telecomando accertatevi che ci sia una posizione di “fermo” per la posa b. Questo è necessario nelle lunghissime pose, per evitare di dover tenere premuto il pulsante tutto il tempo, magari per molti minuti o anche ore, come capita nella fotografia di stelle. Nel filocomando di solito si tratta di un interruttore, che mantiene l’otturatore aperto finché non viene portato nuovamente in posizione di riposo. Nei telecomandi invece si tratta di una funzione che mantiene l’otturatore aperto per tutto il tempo che intercorre tra una prima e una seconda pressione del pulsante.

 

Utilizzo

Il contatto Jack per il filocomando presente in molte fotocamere.

Il contatto Jack per il filocomando presente in molte fotocamere.

 

Mentre per utilizzare il filocomando basta inserirlo nell’apposito connettore jack, per lavorare con il telecomando sulla fotocamera bisogna selezionare un voce dal menu della fotocamera.

Una volta selezionata la funzione “Ripresa con il telecomando” la fotocaera risponderà alla pressione dei tasti dello stesso. L’utilizzo è molto semplice ed intuitivo.

Per scattare con il telecomando bisogna selezionare un'apposita voce sul menu della macchina fotografica.

Per scattare con il telecomando bisogna selezionare un’apposita voce sul menu della macchina fotografica.

 

In conclusione, se amate la fotografia con i tempi lunghi, un telecomando o un filocomando è un accessorio molto comodo e utile, quasi indispensabile se vi dedicate spesso a questo tipo di foto, perché vi rende molto più semplice la vita. :)

fotografare le stelle

Per uno startrail come questo il telecomando è un accessorio quasi indispensabile.

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva