Le mirrorless Full Frame e Medio Formato

Le mirrorless sono fotocamere che stanno destando sempre più l’attenzione dei fotografi, sia professionisti che amatoriali. Il fascino esercitato da queste macchine fotografiche comnpatte, accattivanti e ricche di tecnologia sta convincendo sempre più utenti, che mai avrebbero pensato, in passato, di rinunciare alla reflex.

Ma cosa sono le mirrorless? Le mirrorless sono fotocamere ad obiettivo intercambiabile prive del pentaprisma e dello specchio reflex, prive cioè del classico sistema di visione delle fotocamere reflex che consente di guardare nel mirino la scena inquadrata attraverso l’obiettivo.

Lo schema di funzionamento di un mirino reflex.

 

Sfruttando la tecnologia digitale le mirrorless possono fare a meno di questo ingombrante sistema, con il vantaggio di poter drasticamente ridurre le dimensioni del corpo macchina e, grazie al ridotto tiraggio, degli obiettivi, vantaggi che già da tempo hanno convinto diversi fotoamatori e anche alcuni professionisti a disfarsi di importanti corredi reflex per dotarsi di corpi e obiettivi molto più leggeri e trasportabili, come vi spieghiamo in questo tutorial: Usare un sistema mirrorless per la fotografia professionale.

Ci soffermiamo con maggiori dettagli sulle fotocamere mirrorless in questo articolo del nostro corso di fotografia: Quale macchina fotografica? La Mirrorless.

L’ultima frontiera, quella che dimostra come oramai il gap tra le reflex e le mirrorless si stia rapidamente colmando, e che queste fotocamere strizzano l’occhio ad utilizzatori sempre più evoluti e competenti, fino ai professionisti più esigenti, è costituito dalle mirrorless Full Frame e Medio Formato di ultima generazione.

Di cosa stiamo parlando? Delle dimensioni del sensore. I professionisti e i fotoamatori evoluti quando acquistano la fotocamera puntano al massimo in termini di qualità d’immagine. Sensori più grandi, a parità di tecnologia, garantiscono una migliore qualità d’immagine rispetto ai sensori più piccoli. Per questo motivo le reflex destinate agli utilizzatori più consapevoli hanno sensori dalle dimensioni più grandi, all’incirca 24 x 36 mm, il cosiddetto Full Frame, perché ricalca le dimensioni del vecchio fotogramma a pellicola.

Le reflex per il grande pubblico invece montano sensori più piccoli: aps-c o quattro-terzi (vedi il tutorial Quale macchina fotografica? Le dimensioni del sensore).

Le dimensioni dei sensori a confronto.

 

Per i professionisti e i fotoamatori disposti a spendere si può andare anche oltre. Ci sono le reflex medio-formato che montano sensori delle dimensioni di circa 44 × 33 mm, più grandi del Full Frame, e che promettono quindi una qualità dell’immagine ancora maggiore.

Cosa c’entra tutto ciò con le mirrorless? Ebbene, fino a poco tempo fa le mirrorless erano considerate un prodotto non adatto ad un professionista e poco appetibile dai fotoamatori più evoluti. Erano dotate, pertanto, di sensori Aps-c o Quattroterzi. Da un po’ di tempo, però ciò sta cambiando. Sono finalmente sul mercato mirrorless dotate di sensore Full Frame e perfino di sensore Medio Formato.

Quali sono queste mirrorless?

Se si esclude Leica, con la serie M (fotocamere dal prezzo esclusivo come da storia del marchio), il primo produttore che ha deciso di puntare forte su questo segmento strizzando l’occhio ai professionisti è stato Sony. Lo ha fatto con la serie α7, lanciata da ormai ben due anni, che è stata molto apprezzata dai fotoamatori perché coniuga alte prestazioni fotografiche con un peso ancora contenuto, ed inoltre si trova ad un prezzo, se non popolare, sensibilmente inferiore a quello delle reflex Full Frame.

La serie presenta attualmente tre modelli, esteticamente simili, ma pensati per un uso diverso: Sony α7 II, Sony α7R II e Sony α7S II.

La α7 II è la più equilibrata del lotto, con il suo sensore FF da 24 megapixel.

La α7S II, con i suoi soli 12 megapixel circa, è pensata invece per chi vuole catturare tutta la luce che c’è in situazioni estreme: la sensibilità ISO arriva a ISO 409.600 per le foto.

La α7R II, invece, con il suo sensore retroilluminato da 42,4 megapixel, è l’ammiraglia senza compromessi.

La Sony Alpha 7r II. Una mirrorless Full Frame senza compromessi.

 

Se siete disposti a spendere molto di più, potete valutare anche l’acquisto di una fotocamera mirrorless medio formato: Hasselblad X1D e la recentissima Fujifilm GFX 50S hanno un prezzo di listino che va dai 7000 agli 8000 euro: un cifra importante, ma comunque inferiore a quella delle reflex che montano sensori simili (circa 44 x 33 mm con 51 megapixel).

La mirrorless medio-formato Hasselblad X1D.

 

La mirrorless medio formato Fujifilm GFX 50s.

 

Le mirrorless sono il futuro della fotografia? Forse è un po’ presto per decretare la fine delle reflex. Però non c’è dubbio che le nuove fotocamere senza specchio offrono dei vantaggi che oramai sono sempre più apprezzati anche dai professionisti. Ci auguriamo che altri produttori puntino con maggior forza su questa tipologia di fotocamere, magari puntando anche sui sensori Full Frame.

Naturalmente non è necessario il sensore Full Frame per divertirsi. Esistono tantissime mirrorless validissime che montano sensori Aps-c o Quattro Terzi. Però avere un full frame ad un prezzo inferiore a quello delle reflex può essere un’ottima opportunità sia per il professionista che per il fotoamatore evoluto.

C’è da aggiungere che per i sistemi mirrorless più diffusi stanno aumentando sempre di più obiettivi ed altri accessori, in modo da soddisfare davvero le necessità di tutti i tipi, anche quelle dei fotografi più esigenti e raffinati.

La stessa cosa si può dire dei sistemi di visione e dei sistemi autofocus, sempre più performanti e quindi in grado di non far troppo rimpiangere la cara vecchia reflex.

 

By | 2017-04-03T12:21:59+00:00 17 marzo 2017|Attrezzatura|0 Comments

Leave A Comment