Come pulire gli obiettivi fotografici

Come vanno puliti gli obiettivi? E con che frequenza?

In questo tutorial vedremo come pulire i nostri obiettivi senza rischiare di danneggiarli e quanto spesso è necessario compiere questa operazione.

Perché pulire gli obiettivi

Il modo migliore di mantenere puliti i nostri obiettivi è quello di usarli con attenzione, maneggiandoli sempre con i tappi montati ed evitando di toccare le lenti (per approfondire vedi il tutorial Proteggere l’attrezzatura fotografica).

Nonostante le nostre attenzioni col tempo polvere e sporco si accumulano sulle lenti esterne dei nostri obiettivi. Se notiamo solo qualche granello di polvere non è il caso di preoccuparci. Se il deposito di polvere è abbondante è il caso di intervenire con una pulizia accurata dell’obiettivo. Questo perché la presenza consistente di polvere o, peggio, di ditate, può iniziare a compromettere la resa ottica dei nostri obiettivi.

obiettivo sporco

La lente frontale di questo obiettivo è decisamente sporca. In casi come questo è consigliabile procedere ad una pulizia dell’obiettivo per non comprometterne le prestazioni.


Cosa serve per la pulizia

Per pulire gli obiettivi occorrono:

1) Cartine specifiche per la pulizia degli obiettivi, in alternativa una pezza di microfibra per la pulizia di ottiche;

2) Liquido per la pulizia;

3) Soffietto o pompetta in gomma;

4) Pezze in microfibra per la pulizia esterna dell’obiettivo;

5) Pennello per rimuovere la polvere.

 

occorrente per la pulizia

Occorrente per la pulizia degli obiettivi.

Questo materiale si trova facilmente nei negozi di fotografia, nei punti vendita delle catene di elettronica e, ovviamente, on line. Una volta fatta la spesa (comunque contenuta) il kit basterà per moltissime pulizie. Una cosa da tenere in considerazione è quella di comprare un soffietto abbastanza grande, così da avere un soffio sufficientemente potente per allontanare la polvere dagli obiettivi. Potremo utilizzare lo stesso soffietto anche per la pulizia del sensore, ma di questo parleremo a breve in un prossimo tutorial.

 

Come pulire gli obiettivi

Usando il soffietto cerchiamo di rimuovere quanta più polvere possibile soffiando energicamente.

Pulizia dell'obiettivo

Rimozione della polvere col soffietto

Adesso applichiamo il pennello al soffietto e, con movimenti delicati e sempre continuando a soffiare, rimuoviamo la polvere che non è venuta via soffiando.

Pennello per pulire l'obiettico

Usando il pennello applicato al soffietto si rimuove la polvere più resistente

A questo punto ripetiamo le stesse operazioni per la lente posteriore.

Con questo la pulizia normale è conclusa. Se sulle lenti del nostro obiettivo ci sono delle macchie o delle ditate bisognerà procedere alla pulizia con il liquido e le cartine. Vediamo come fare.

Prendiamo una cartina pulita facendo attenzione a maneggiarla dai bordi per non sporcarla. Bagniamola con una o due gocce di liquido.

Pulizia con il liquido

Mettiamo una o due gocce di liquido su di una cartina pulita.

Adesso con delicati movimenti circolari passiamo tutta la superficie della lente.

Pulizia con liquido e cartine

Bisogna fare attenzione a passare la cartina con delicatezza senza premere troppo.

A questo punto giriamo la cartina, ripassiamo e aspettiamo qualche istante che il liquido evapori completamente. Ripetiamo le stesse operazioni con la lente posteriore.

Ricordiamo che questa operazione va fatta solo dopo aver rimosso la polvere con pompetta e pennello, altrimenti rischiamo di provocare dei piccoli graffietti alla superficie della lente.

Ora le lenti del nostro obiettivo sono pulite.

Obiettivo pulito

La differenza con la lente prima della pulizia è notevole.

Se il corpo dell’obiettivo si presenta sporco possiamo pulirlo usando un panno in microfibra inumidito con poche gocce d’acqua.

Pulizia corpo obiettivo

Pulizia del corpo dell’obiettivo

Per completare la pulizia non dimentichiamo di togliere polvere e sporco anche dai tappi. In questo modo eviteremo che la polvere passi di nuovo sulle lenti appena pulite.

Pulizia dei tappi

Non dimentichiamo di pulire anche i tappi.

 

 Quanto spesso pulire gli obiettivi

Non c’è una regola al riguardo. Soffiare con la pompetta è un’operazione che possiamo fare ogni volta che notiamo della polvere sulle lenti, in tal modo ne eviteremo l’accumulo. La pulizia con il liquido e le cartine è bene farla solo quando veramente necessario, cioè quando notiamo delle macchie provocate dalle dita. Infatti è meglio non lasciare a lungo ditate e sporco sulle lenti perché col tempo potrebbero rovinare lo strato antiriflesso dei nostri obiettivi.

 

Guarda su youtube il video tutorial: Come pulire gli obiettivi

 

Articoli correlati:

Come pulire la reflex e il sensore

By | 2018-04-26T18:46:37+00:00 15 giugno 2012|Attrezzatura, Cura e manutenzione|7 Comments