La composizione fotografica: valorizzare il soggetto

Uno degli errori più comuni che commettono i fotoamatori inesperti è quello di inserire troppi elementi in una fotografia disponendoli in maniera disordinata. Quando osserviamo dal vivo una scena il nostro cervello – aiutato in questo da tutti e cinque i sensi – tende a selezionare le cose presenti in base all’importanza che conferisce loro. Gli altri elementi presenti semplicemente “passano in secondo piano”: la nostra mente non dà loro importanza. Quando però fotografiamo la stessa scena, se non abbiamo valorizzato ciò che per noi ha un’importanza primaria, molto probabilmente otterremo una fotografia in cui il soggetto non sarà individuabile con facilità.

soggetto fotografia

In questa foto, scattata a New York, qual è il soggetto?

 

Uno dei principi di base della composizione dunque è quello di eliminare tutto ciò che può distogliere l’attenzione dal soggetto, creare confusione, o semplicemente rendere la nostra immagine disordinata.

Quando parliamo di “eliminare” gli elementi superflui dalla scena non intendiamo suggerire di fare ricorso al comando timbro-clone di Photoshop, intendiamo piuttosto incoraggiare a comporre con molta attenzione la scena in fase di scatto, valutando attentamente quale è il nostro soggetto, come possiamo valorizzarlo, come rapportare il soggetto con altri elementi presenti nella scena, cosa includere nell’inquadratura, e quale deve essere il rapporto del soggetto con lo sfondo e il contributo dato da quest’ultimo all’economia compositiva della fotografia.

Vediamo alcuni di questi aspetti.

1) Avere bene chiaro in mente qual è il nostro soggetto

Questo è sicuramente il primo passaggio se vogliamo scattare una fotografia efficace. Ad esempio, di fronte ad una famosa piazza ricca di monumenti e di turisti chiediamoci: “Quale è il mio soggetto? Cosa voglio fotografare?“. Potrebbe essere l’intera piazza, con il suo via vai di gente, oppure un determinato monumento, potrebbero essere le reazioni dei turisti, un mimo che lavora lì, un particolare di un monumento. Le interpretazioni possibili sono infinite. Quello che è importante capire è che non possiamo trasmettere tutto insieme in una sola fotografia. Quindi dobbiamo decidere, nella fotografia che stiamo scattando, quel è il nostro soggetto, e riprenderlo in modo che l’attenzione dell’osservatore sia guidata senza esitazioni su di esso. Tutto ciò che eventualmente è presente nella scena dovrebbe fungere da contorno, per valorizzare il soggetto, per guidare l’occhio dell’osservatore verso di esso: non dovrebbe distoglierne l’attenzione o generare confusione.

Proviamo ad esemplificare la cosa. Ci troviamo davanti al Buckingham Palace. Come possiamo fotografarlo? Le possibilità sono molteplici. Ecco alcuni esempi:

fotografia,composizione,soggetto

Riprendere il Buckingham Palace nello scenario del traffico di Londra. Il famoso taxi, nella versione colorata, in primo piano, ci aiuta a vivacizzare l’immagine e a raccontare il contesto (c’è anche la scritta “London”).

 

composizione,fotografia,soggetto

Il Buckingham Palace in una versione più classica, da foto-ricordo.

 

valorizzare il soggetto in fotografia

Il Buckingham Palace può essere raccontato anche attraverso un primo piano della guardia nel suo casotto.

 

2) Valorizzare il soggetto

Valorizzare il soggetto significa fare in modo che esso sia immediatamente individuabile dall’occhio dell’osservatore della fotografia. Per farlo possiamo utilizzare vari sistemi:

  • Fare in modo che le sue dimensioni siano abbastanza grandi nel fotogramma. Questo è un errore che i neofiti fanno spesso. Avvicinatevi al vostro soggetto, altrimenti rischiate che nella foto esso appaia insignificante. Per capirlo osservate queste due foto del medesimo soggetto: il complesso monumentale di Stonehenge.
fotografare avvicinandosi al soggetto

In questa foto il famoso monumento neolitico appare tutt’altro che imponente. Perché? Perché è ripreso da lontano. Se lo scopo della nostra foto è quello di mostrare il contesto paesaggistico nel quale si trova il sito, bene, ma se è quello di valorizzare i megaliti, abbiamo fallito completamente.

 

valorizzare il soggetto,fotografare da vicino

In questa immagine ripresa da vicino, invece, i megaliti appaiono molto più imponenti. Il nostro soggetto è stato valorizzato.

 

 

  • Creargli intorno una “cornice” formata dagli altri elementi della scena;
composizione fotografica,cornice,valorizzare il soggetto

Un esempio di come elementi che potrebbero potenzialmente disturbare parecchio la fotografia (i tronchi degli alberi) vengano invece usati per creare una “cornice” intorno al soggetto.

 

  • Sfruttare eventuali linee per guidare lo sguardo dell’osservatore verso il soggetto.
composizione fotografica, semplificare

Un esempio di come eventuali elementi lineari presenti nella scena possano contribuire a ordinare l’immagine guidando l’occhio verso il punto di interesse.

 

3) Inquadrare pochi elementi e disporli armoniosamente

Anche se nel nostro fotogramma non c’è un soggetto ben determinato, come spesso accade nella fotografia di paesaggio, è fondamentale che nella fotografia regni un senso di ordine. Quindi è importante che gli elementi della foto siano pochi e ben disposti, magari facendo riferimento alla regola dei terzi.

 

In questa immagine ci sarebbero parecchi potenziali elementi di disturbo. In realtà, però, l'occhio dell'osservatore viene catturato dai due elementi che spiccano per il colore vivacissimo e per le dimensioni rispetto ai passanti, alle vetrine e a tutto il resto... L'immagine appare ben ordinata.

In questa immagine ci sarebbero parecchi potenziali elementi di disturbo. In realtà, però, l’occhio dell’osservatore viene catturato dai due elementi che spiccano per il colore vivacissimo e per le dimensioni (la cabina e il coloratissimo taxi) rispetto ai passanti, alle vetrine e a tutto il resto… L’immagine appare quindi pulita e ordinata.

 

4) Fare attenzione allo sfondo e al contorno

Quando fotografiamo un’attenzione particolare va sempre prestata allo sfondo o comunque, a tutto ciò che si trova nella foto davanti, intorno o dietro al soggetto. Tutti gli elementi della fotografia rischiano facilmente di diventare invasivi, creare disordine e di distogliere l’attenzione del soggetto. Bisogna pertanto disporre gli elementi secondari in modo che non disturbino e che, se mai, accompagnino l’occhio dell’osservatore verso il punto d’interesse principale dell’immagine. Tutto ciò che è presente nella scena dovrebbe essere in armonia con gli altri elementi e con le proporzioni del fotogramma (si veda il tutorial La composizione fotografica: attenzione allo sfondo).

 

Altri tutorial sulla composizione fotografica:

Elementi di composizione: la geometria del fotogramma

La sezione aurea e la fotografia

La composizione fotografica: il primo piano

La composizione fotografica: il punto

La composizione fotografica: le linee

La composizione fotografica: le curve

Come fotografare… elementi di teoria dei colori

L’accostamento dei colori in fotografia

 

By | 2017-09-18T14:31:57+00:00 16 aprile 2013|Elementi di tecnica fotografica|Commenti disabilitati su La composizione fotografica: valorizzare il soggetto