Come fotografare… con l’iPad (o con altri tablet)

Molti lo considerano il tablet per eccellenza e, nelle ultime versioni, è stato dotato di una fotocamera da 8 megapixel che consente di ottenere risultati più che apprezzabili anche in campo fotografico. Chi utilizza normalmente l’ipad per creare documenti multimediali, per prendere appunti, o per svolgere altre attività ha spesso costatato quanto sia utile la fotocamera integrata. Per esempio, con un’apposita app, è possibile fotografare una pagina e trasformarla direttamente in un PDF da archiviare.

Non c’è dubbio che, pur non essendo certo stato concepito e ottimizzato per la ripresa fotografica, in assenza di altri strumenti più idonei, l’ipad possa svolgere dignitosamente anche il compito di scattare qualche foto ricordo.

Naturalmente quello che diremo si può applicare anche agli altri tablet presenti sul mercato.

L’ipad è dotato di un obiettivo grandangolare, con una focale equivalente che copre un angolo di campo pari a circa 25mm su formato pieno. La scelta di montare un obiettivo a focale fissa è condivisibile: si garantisce una buona qualità. Tuttavia la focale grandangolare rende l’ipad un buono strumento per fotografare paesaggi e ambienti, ma penalizza la ritrattistica, dove si devono preferibilmente usare i teleobiettivi.

L’applicazione fotografica in dotazione al dispositivo permette anche di zoommare, ma si tratta solo di uno zoom digitale, che compromette sensibilmente la qualità della fotografia ottenuta. Il consiglio che possiamo darvi è quindi quello di non utilizzare tale funzione.

Scattare foto

Una volta avviata la fotocamera, sul dispaly appare la scena che abbiamo di fronte. La messa a fuoco, sull’ipad, avviene toccando il punto che ci interessa sul monitor. Lo scatto avviene attraverso il “pulsante di scatto” che appare su un lato del dispositivo.

fotografare con l'ipad

Il problema è che l’intera operazione non è proprio semplice da eseguire, in quanto bisogna sostenere il tablet con una sola mano, mentre si opera la messa a fuoco e lo scatto con l’altra. Dato che il dispositivo è abbastanza grande e pesante, si ingenerano inevitabilmente delle vibrazioni che si ripercuotono negativamente sulla resa fotografica.

fotografare con ipad

Per mettere a fuoco, con l’ipad, basta toccare il punto desiderato.

 

Per evitare il micromosso il suggerimento che possiamo darvi è quello di cercare impugnare l’ipad con due mani prima di scattare, effettuando i seguenti passaggi: mettere a fuoco toccando con il dito il punto desiderato > sostenere nuovamente il tablet con due mani > scattare premendo l’apposito tasto virtuale con il pollice. Se riuscite a trovare un appoggio stabile per il vostro tablet, quando fotografate, è ancora meglio.

fotografare con l'ipad,fotografare con tablet

Cercare un appoggio stabile permette di ottenere fotografie migliori.

 

Dopo lo scatto

Il vero divertimento, con l’ipad e con altri tablet, inizia in realtà dopo lo scatto, quando è possibile elaborare la fotografia ottenuta con molta facilità, utilizzando qualcuna delle centinaia di app, molte delle quali gratuite, sviluppate appositamente per questo. Alcune di queste applicazioni le prendiamo brevemente in considerazione nella sezione Fotografia con smartphone e tablet.

Un altro dei vantaggi è sicuramente quello di poter inviare tramite mail, o condividere su Internet, con molta facilità la fotografia ottenuta. Insomma, pur non essendo uno strumento per la fotografia “seria” e “impegnata”, il tablet può essere molto divertente.

Vi suggeriamo di leggere anche il tutorial Come fotografare… con il telefonino, in quanto molti dei suggerimenti riportati in quell’articolo si possono applicare anche al tablet.

 

Articoli correlati:

Fotografia con smartphone e tablet

 

By | 2017-09-18T14:33:49+00:00 30 aprile 2013|Fotografia con smartphone e tablet|2 Comments