Gimp – Tutorial 2 – Sviluppare i RAW – UFRaw

Il suggerimento che più volte abbiamo dato ai lettori del nostro corso di fotografia è quello di scattare in RAW per ottenere la massima qualità possibile (si veda l’articolo Quale formato: RAW o JPEG?). Il problema con i file RAW, però, è che necessitano di essere sviluppati per ottenere la fotografia. Per sviluppare i file RAW possiamo utilizzare il programma fornito con la nostra fotocamera (lo trovate in un CD-Rom o in un DVD che si trova nella confezione), un programma a pagamento, oppure un plug-in gratuito per Gimp che si chiama UFRaw.

In questo tutorial vi spieghiamo come scaricare UFRaw e come effettuare le operazione di base per ottimizzare i vostri file RAW e ottenere il massimo come qualità dell’immagine.

UFRaw (Unidentified Flying Raw) è un programma che può essere utilizzato da solo o come plug-in  per Gimp. Per farlo andate alla pagina degli sviluppatori qui. La pagina si presenta così:

Gimp,UFRaw,tutorial

La home page degli sviluppatori di UFRaw.

 

Sulla sinistra trovate il menu di navigazione:

UFRaw

 

Vi incoraggiamo a cliccare su Supported Cameras per vedere l’elenco delle fotocamere il cui file RAW è supportato, e accertarvi che ci sia la vostra. Naturalmente l’elenco è in continuo aggiornamento.

Cliccate poi su Download & Install per scaricare il file di installazione. Poiché la navigazione all’interno del sito è abbastanza poco intuitiva, specie per chi è a digiuno di inglese, vi mettiamo il link diretto al download valido se usate Windows.

Una volta scaricato il programma installatelo. L’operazione non presenta particolari difficoltà. L’iconcina del programma è questa:

UFRaw tutorial

Una volta lanciato UFRaw, vi troverete davanti a questa schermata:

UfRaw,Gimp,sviluppare Raw,tutorial

 

Sulla finestra di destra sono riportati i dispositivi di archiviazione attraverso i quali potete navigare. Una volta selezionato il dispositivo, nella finestra centrale potete navigare tra le cartelle e i file. Purtroppo non è possibile vedere l’anteprima dei file da aprire. Almeno, noi non ci siamo riusciti. Per tornare indietro durante la navigazione fate click sul simbolo

[\] in alto a sinistra. Per aprire il file selezionato, invece, fate click su [Open] in basso a destra, o doppio click sul nome del file stesso.

Una volta aperto il file ci troviamo di fronte a questa schermata di lavoro:

UFRaw,sviluppo,schermata di lavoro,Raw,tutorial

 

Mentre a destra è presente un’anteprima della fotografia, nella finestra di sinistra sono presenti tutti gli strumenti necessari allo sviluppo del nostro file RAW. Soffermiamoci sui più importanti.

Innanzitutto, se la foto è venuta troppo chiara o troppo scura, possiamo intervenire con il cursore di Compensazione dell’esposizione in EV:

compensazione esposizione in EV,sviluppo RAW,Gimp

 

Possiamo modificare a piacere la luminosità della foto, osservando il risultato nella finestra di destra. E’ presente anche un pulsante di aggiustamento automatico dell’esposizione, che affida al software il compito di trovare la migliore soluzione, e funziona abbastanza bene:

aggiustamento automatico dell'esposizione,raw

Se, dopo aver provato diverse regolazioni, vogliamo tornare alla situazione iniziale, possiamo utilizzare il pulsante Ripristina:

UFRAW,ripristina,Gimp,tutorial,sviluppo

 

Un altro strumento molto importante è quello della regolazione del bilanciamento del bianco:

bilanciamento del bianco

 

All’apertura del file, di default, troviamo il bilanciamento attuato dalla fotocamera in fase di scatto. Se desideriamo cambiare possiamo utilizzare il pratico menu a tendina, che apre una finestra contenente tutte le principali fonti di luce:

Bilanciamento del bianco,UFRaw

 

In alternativa potete impostare direttamente voi la temperatura del bianco utilizzando il cursore o inserendo il valore numerico nella finestra accanto al cursore:

temperatura colore,ufraw

 

Altri comandi utili per ottimizzare il file finale sono:

Curve, che consente di regolare luminosità, contrasto e rapporto tra luci e ombre della fotografia:

curve,ufraw

Corretta luminosità, Saturazione, che in parte si sovrappone al comando Curve, ma che attraverso un cursore consente di regolare facilmente la saturazione della foto:

saturazione,ufraw

 

Esistono poi degli strumenti per eliminare il disturbo, per correggere le aberrazioni ottiche, per ritagliare e ruotare le immagini, e così via… UFRaw è abbastanza potente e molti degli strumenti svolgono egregiamente il loro lavoro.

Infine possiamo salvare la fotografia ottenuta in formato Jpeg, Tiff, PNG oPPM, decidendo ovviamente anche la posizione del salvataggio, il livello di compressione, e altri parametri… L’icona del comando Salva, posta sempre nella finestra degli strumenti a sinistra, è il seguente:

ufraw,salva

 

UFRaw può quindi essere una buona soluzione per chi è alla ricerca di un programma gratuito per sviluppare i propri file RAW.

 

Articoli correlati:

Gimp – Tutorial 1 – Scaricare il programma, aprire e salvare i file

By | 2017-09-28T11:55:34+00:00 16 luglio 2013|Camera chiara|2 Comments