Contest fotografico “Acqua”: come è stata realizzata la foto vincitrice

Cari amici di Phototutorial,

molti sono curiosi di sapere come è stata realizzata la fotografia vincitrice del contest fotografico di luglio “Acqua”.

Come si può riprendere una rana dal basso?

contest fotografico

La fotografia di Cesare Sent vincitrice del contest fotografico “Acqua”

 

Innanzitutto, questa è stata la motivazione dello staff di Phototutorial nell’assegnare il premio:

La giuria è rimasta molto colpita da questa immagine di Cesare Sent: una rana, ripresa dal basso – un punto di vista davvero inconsueto, che ha contribuito ad orientare le preferenze della redazione – incorniciata dalla vegetazione del canneto. “Figlia del limo” definisce D’Annunzio la rana nella sua celebre “La pioggia nel pineto”. In questo caso però l’anfibio si è rivelato regina dell’acqua. Chiederemo a Cesare quale tecnica ha utilizzato e scriveremo un articolo a beneficio dei lettori. Per adesso gli rinnoviamo i complimenti.

 

Ma veniamo alla descrizione che lo stesso autore, Cesare Sent, ci fa:

Ho costruito una vasca di 50×50 cm  e altezza 20 cm. Ho posizionato la vaschetta su due cavalletti in modo da potermi stendere sotto e fotografare. Ho posizionato il tutto in un canneto. Riempita d’acqua la vasca, vi ho messo dentro la rana. Altri soggetti che ho fotografato in questo modo sono stati una piccola anitra, un pesce, un gambero e altro.

Ecco dunque svelato il “trucco”. Complimenti all’autore per l’immagine davvero evocativa e ben riuscita.

Una sola cosa vogliamo aggiungere noi dello staff di Phototutorial: a meno che non siate davvero esperti nel catturare e maneggiare gli anfibi (esperienza che di solito hanno gli studiosi), non imitate Cesare: rischiate di arrecare danno ai vostri piccoli soggetti.

2 Comments

  1. Patrizio novembre 15, 2015 at 7:43 pm - Reply

    In base ala legge europea ( direttiva II ) la foto è stata compiuta con atto coercitivo e forzato per cui considerato che la fauna selvatica è protetta compresa quella minore l’autore della foto va denunciato. purtroppo i fotografi in molti casi si rendono colpevoli di atti brutali che andrebbero perseguiti . D’accordo che i premi si danno fra gli amici ma c’ò non esclude lo stato di colpevolezza e stupidità.

  2. admin novembre 16, 2015 at 12:17 pm - Reply

    Patrizio, non esageriamo: la direttiva II di quale legge? Noi di Phototutorial siamo in prima linea nella difesa della natura, soprattutto a livello personale. Abbiamo ribadito nell’articolo che alcune operazioni dovrebbero farle solo gli esperti. Ma rifletta: la cattura a scopo di studio o di inanellamento non è coercitiva secondo lei? In un paese dove esiste praticamente il bracconaggio libero anche nelle aree protette e anche nei confronti di specie estremamente in pericolo, crede sia il catturare una rana fotografarla e rimetterla il libertà il problema principale? Be’ le comunico che in molti ristoranti può ordinarle, e non sono rane di allevamento. Inoltre non conosciamo personalmente l’autore della foto, e se volessimo regalare a qualcuno il nostro e-book lo invieremmo via mail, non crede? Prima di chiamare qualcuno stupido su Internet o dichiarare che va denunciato ci si deve pensare molte volte.

Leave A Comment