Contest “Monumenti”: le foto finaliste

La traccia del contest fotografico di gennaio 2017, “Monumenti”, era una di quelle che possono trarre in inganno in quanto semplici solo all’apparenza. E’ vero che i monumenti sono tutt’intorno a noi, ma è anche vero che fotografare i monumenti non è affatto semplice: non è semplice se si vogliono ottenere foto originali ed interessanti. In genere, infatti, anche i bravi fotografi di un monumento riescono a portare a casa solo foto-cartolina, cioè fotografie corrette dal punto di vista tecnico e formale, ma uguali a milioni di altre fotografie scattate dai milioni di turisti che sono passati di là.

Nel valutare le fotografie inviateci per questo contest, invece, abbiamo cercato di concentrarci sull’originalità degli scatti, sulle foto che sono riuscite a cogliere un aspetto particolare, o comunque a raccontare il monumento in questione in modo “diverso” dal consueto.

Andiamo quindi a le fotografie selezionate, tra le quali, tra qualche giorno, annunceremo il vincitore.

Iniziamo da questa interessante fotografia di Roberta Quinti. Un monumento non è avulso dal contesto nel quale è stato eretto. Non è separato dalle piazze, dalle case e soprattutto dalle persone che vivono in quel contesto. Le persone vivono, si incontrano, amano sotto i monumenti, silenziosi testimoni delle nostre emozioni. Questo è ciò che ha colto l’autrice con la sua bella fotografia.

contest fotografico Monumenti Fotografia di Roberta Quinti.

Fotografia di Roberta Quinti.

 

Raccontare in modo diverso un monumento può significare anche semplicemente fotografarlo in un orario meno consueto, ad esempio di notte. Spesso la fotografia notturna aggiunge fascino ad un monumento. La fotografia di Emanuele Dini ci piace anche perché è molto equilibrata dal punto di vista compositivo, con i due lampioni che contribuiscono alla simmetria complessiva dell’immagine.

Contest monumenti fotografia di Emanuele Dini

Fotografia di Emanuele Dini.

 

Madesimo soggetto, foto completamente diversa per Rachele Luciani. In questo caso l’autrice ha trovato un primo piano, l’acqua di una fontana, per dare un pizzico di originalità al suo monumento. Spesso un primo piano  può fare la differenza tra una foto banale ad una foto interessante.

onumenti Rachele Luciani

Fotografia di Rachele Luciani

 

Quanto appena detto vale anche per la fotografia di Dana Nycz‎, pronto a cogliere l’opportunità creata da qualcuno che faceva le bolle di sapone. Il risultato è davvero affascinate.

Contest fotografico Dana Nycz‎

Fotografia di Dana Nycz‎.

Un altro modo per rendere interessanti i monumenti è quello di sfruttare i riflessi: laghetti, fontane, e strade bagnate per la pioggia offrono grandi opportunità fotografiche. Un esempio è questa bellissima immagine di Martino Allais. La lezione? Guardiamo sempre anche verso il basso, e prendiamo la fotocamera anche se il tempo è brutto.

Contest fotografico

Fotografia di Martino Allais.

 

Anche la fotografia di Mauro Gatti è una dimostrazione di come i riflessi possano aiutarci a raccontare in maniera diversa i monumenti. Occhio alla messa a fuoco, che va fatta sul riflesso e non sul terreno, e ricordatevi di girare l’immagine di 180 gradi.

Fotografia di Mauro Gatti.

 

A volte l’immagine diversa possiamo anche costruirla noi… E’ il caso di Davide Vezzoli‎, che riprende un canale attraverso una pallina di vetro. Bel risultato.

Fotografia di Davide Vezzoli‎.

 

Altre volte invece dobbiamo essere lesti a cogliere l’opportunità, pronti a vedere l’immagine e a reagire velocemente. E’ il caso di questa divertente fotografia di Elida Graziotti, nella quale la statua alata sembra ordinare l’alt all’aereo in volo. Bella e simpatica.

Fotografia di Elida Graziotti.

 

Bene, speriamo che le foto selezionate vi piacciano, ma anche che vi diano qualche spunto su come fotografare i monumenti. Tra qualche giorno decreteremo la foto vincitrice, che si aggiudicherà anche una copia dell’e-book “La composizione fotografica – Seconda edizione”

la-composizione-fotografica

By | 2017-03-16T18:34:37+00:00 13 marzo 2017|Contest|Commenti disabilitati su Contest “Monumenti”: le foto finaliste