Contest fotografico di marzo 2017 “Contrasti”: le foto selezionate

Cari amici di Phototutorial, ecco le foto che abbiamo selezionato tra le tante che ci avete inviato per il contest “Contrasti”. Il contest di questo mese è stato davvero un successo, e il livello delle foto inviate lo testimonia. Molti hanno saputo interpretare il tema al meglio, proponendoci vari tipi di contrasto. Potete trovare la galleria con tutte le immagini inviate qui.

Analizziamo le foto che ci hanno colpito di più.

La fotografia di Francesca Randazzo interpreta il tema in termini prettamente fotografici. Il contrasto in fotografia non è che la differenza tra il punto più luminoso e il punto più scuro dell’immagine. In questo caso la grande differenza di luminosità è servita a creare un bellissimo gioco di luci e ombre. La sedia è illuminata direttamente da un forte fascio di luce in una stanza altrimenti quasi completamente oscurata. L’ombra della sedia sulla parte colpita dalla luce del pavimento, rinchiusa come una cornice dal nero, contribuisce a rendere piacevole questa foto. Per scattare immagini così usate la lettura esposimetrica spot puntando sul punto più luminoso. Poi in post produzione lavorate sul contrasto per estremizzarlo.

Fotografia di Francesca Randazzo.

 

Luca Cosimo Coluccia ci propone una lettura simile del nostro tema, questa volta però applicata al ritratto. Un ritratto ricco di contrasto, che nasconde metà del viso, trasmette un forte senso di drammaticità. Per realizzarlo serve un solo punto luminoso, dal fascio molto concentrato (luce spot).

Fotografia di Luca Cosimo Coluccia.

 

Il mondo del ritratto è stato esplorato anche da Rosario Fontana, ma questa volta la luce è morbida. Il gioco del contrasto è affidato tutto ai capelli, ai vestiti, al retroterra delle due donne. Un contrasto che tale non è, per fortuna, è anzi un’armonia, sancita dal bel sorriso delle due donne che si abbracciano in quella che sembra essere una semplice gradevolissima foto ricordo, che purtroppo nel mondo in cui viviamo si carica di significati.

Fotografia di Rosario Fontana.

 

Marco Forcina scova il suo interessante contrasto in una strada cittadina, dove accanto ad un’edicola con il Cristo, c’è una sede di Rifondazione Comunista. Il muro scrostato contribuisce a creare un senso di nostalgia per un’Italia, quella descritta da Guareschi, la quale non solo oggi non c’è più, ma che si fa quasi fatica a ricordare, e che i giovani neanche conoscono.

Fotografia di Marco Forcina.

 

Solo guardando attentamente questa foto riuscirete a vedere il malinconico contrasto individuato da Domenico Cippitelli: un gruppo di persone anziane sedute a chiacchierare davanti al “Circolo Futuro”. Complimenti a Domenico che ha dimostrato di avere davvero un bell’occhio fotografico.

Fotografia di Domenico Cippitelli.

 

La stessa cosa si può dire di Dana Nycz, che ha visto tre uomini anziani passeggiare sotto un gigantesco manifesto pubblicitario ritraente tre belle, giovani modelle. Un’immagine che ci parla della vita che scorre in balia del tempo, e della fotografia che invece ferma l’istante.

Fotografia di Dana Nycz.

 

Anche Giuliano Gargano ha inviato un interessante contrasto, quello di una barca su un lago prosciugato (si tratta del lago di Aral?). Anche in questo caso si potrebbero fare numerosi discorsi sugli effetti distruttivi per l’ambiente e per l’economia di alcuni insensati interventi umani…

Fotografia di Giuliano Gargano.

 

Una foto di viaggio è anche quella di Giuseppe Di Santo che coglie il contrasto tra le dimensioni di queste due statue di Budda (?).

Fotografia di Giuseppe Di Santo.

 

Clara Bonitti invece vede il contrasto tra due edifici affiancati, l’uno con un’architettura di oltre cento anni, l’altro in stile post-moderno. La foto è ben costruita con il fotogramma diviso in due parti di pari superficie. Ci piace, in questo caso, l’accorgimento un po’ abusato di inclinare la fotocamera.

Fotografia di Clara Bonitti.

 

Chiudiamo con la foto di Mauro Carfagna, che gioca sul contrasto fra bianco e nero in questa struttura architettonica nonché sul contrasto tra una figura umana in movimento (grazie al tempo di scatto relativamente lento) e il contesto artificiale nel quale essa si trova.

Fotografia di Mauro Carfagna.

 

Ricordiamo che al vincitore, che sarà annunciato tra qualche giorno, andrà una copia dell’E-book  “La composizione fotografica – Seconda edizione”

la-composizione-fotografica

By | 2017-05-09T11:50:37+00:00 2 maggio 2017|Contest, Uncategorized|Commenti disabilitati su Contest fotografico di marzo 2017 “Contrasti”: le foto selezionate