Il ritardo nello scatto di due secondi

In questo tutorial del nostro corso di fotografia parliamo di una funzione molto utile che non sempre è conosciuta o utilizzata a dovere dai fotoamatori meno esperti: la funzione di ritardo nello scatto di 2 secondi (spesso chiamata Autoscatto 2 s).

Si tratta di una funzione che nel menu della fotocamera (reflex o mirrorless che sia) si trova a fianco della normale funzione “autoscatto” (quella che vi consente, posizionata la fotocamera su treppiede, di andarvi a posizionare al fianco dei vostri amici, concedendovi 10 o 12 secondi prima dello scatto). Anche il simbolo è simile. La funzione di cui parliamo, però, ha uno scopo molto diverso da quello del normale autoscatto: due secondi, infatti, non sarebbero sufficienti a posizionarvi nella scena.

La funzione “Ritardo nello scatto”, consente di scattare con un ritardo di 2 secondi rispetto al momento della pressione del pulsante.

 

A cosa serve allora questo ritardo di due secondi? Serve a contrastare il micromosso. Infatti, quando premiamo il pulsante di scatto, anche se la fotocamera è su uno stabile treppiede, imprimiamo comunque delle vibrazioni al sistema fotocamera-obiettivo. Queste vibrazioni, specie se usiamo tempi di scatto brevi, possono causare un lieve micromosso sufficiente a compromettere la nitidezza della fotografia.

Per evitare tale micromosso, in generale si usa un filocomando o un telecomando.

Corso di fotografia: utilizzare il filocomando per le fotocamere aiuta a combattere il micromosso

L’utilizzo del filocomando minimizza il rischio di micromosso

 

Quando però non abbiamo con noi questo accessorio, possiamo ricorrere al ritardo nello scatto. Due secondi, infatti, sono sufficienti ad assorbire le vibrazioni causate dalla pressione sul pulsante di scatto e consentono di ottenere foto libere dal micromosso.

fotografare la primavera, fotografare le cascate

Se scatti foto come queste, per le quali necessitano tempi lunghi con fotocamera su treppiede, l’uso del filocomando o, in alternativa, il ritardo nello scatto di due secondi, ti consentiranno di contrastare il micromosso.

 

 

Altri suggerimenti utili per evitare il micromosso con la fotocamera su treppiede:

  • Ricordati di disativare lo stabilizzatore sul sensore o sugli obiettivi;
  • Se usi una reflex, ricorri al sollevamento dello specchio.

 

Altri articoli utili:

Evitiamo il micromosso

Impugnare correttamente la fotocamera

Le modalità di scatto

Leave A Comment