L’accostamento dei colori in fotografia

Il fotografo deve sempre considerare sia in che modo i colori interagiscono tra loro, sia in che modo vengono percepiti dall’osservatore. Come abbiamo visto nel tutorial Come fotografare… elementi di teoria dei colori, infatti, i diversi colori evocano sensazioni e suggestioni diverse in chi guarda una foto. Questo vale anche per le combinazioni di colori.

Riprendiamo, prima di proseguire, la ruota dei colori:

 

teoria dei colori,fotografia

Come abbiamo già anticipato, se in una fotografia sono presenti due colori complementari, disposti sui lati opposti della ruota, ad esempio rosso-verde, si accentua notevolmente il senso di contrasto. Se invece sono sono presenti due colori contigui, come blu e verde, si ottiene un senso maggiore di armonia, favorito dall’affinità tra i colori.

Facciamo qualche esempio che ci chiarisca le idee.

Accostamento di colori complementari

Quando sono accostati due colori complementari, quello che attira maggiormente l’attenzione, di solito, è il colore più caldo. Si osservi la foto del martin pescatore:

colori complementari,teoria,fotografia,martin pescatore

Lo sfondo è verde, l’uccello è blu e arancione. Sebbene la tonalità di blu (colore freddo) sia molto forte, probabilmente il vostro occhio è stato immediatamente attratto dalla macchia arancione (colore caldo), prima ancora di delineare i contorni del soggetto.

Più in generale, si può dire che quando gran parte della fotografia è occupata da un colore, e solo una piccola porzione dell’immagine è occupata da un altro, soprattutto se i due colori sono tra loro complementari, agli occhi dell’osservatore l’area maggiore tende a diventare uno sfondo e quella minore tende a diventare soggetto, nel senso che lo sguardo si indirizzerà prima di tutto su quest’ultima.

Si osservi, per esempio, la foto seguente:

colori complementari, giallo,blu,fotografia,teoria,gruccione

In questa immagine domina il giallo (un colore caldo), sia nello sfondo che nel primo piano, inoltre anche il viso del gruccione è giallo nella parte bassa. Nel piumaggio dell’uccello c’è anche il rosso, ma molto probabilmente il vostro sguardo è stato attirato immediatamente dall’azzurro, per individuare solo in una seconda fase il contorno dell’uccello.

In entrambe le fotografie sopra riportate il contrasto tra i colori risulta molto piacevole.

Un suggerimento: per valorizzare ancora di più un colore, disponetelo in un punto forte dell’immagine secondo la regola dei terzi (si veda il tutorial Elementi di composizione: la geometria del fotogramma).

Accostamento di colori contigui

L’accostamento di colori contigui genera nell’osservatore un senso di tranquillità e armonia. Soffermiamoci su questa immagine basata su tre colori tra loro contigui: marrone, verde, blu.

colori contigui,teoria del colore,fotografia

L’immagine appare armoniosa e riposante, anche perché costruita sulla regola dei terzi, e sebbene le tonalità dei colori siano abbastanza sature, il livello di “tensione visiva” si mantiene piuttosto basso.

La maggior parte delle fotografie di paesaggio scattate di giorno si basa sull’armonia esistente tra verde, marrone e blu.

Si osservi quest’altra immagine:

colori contigui,giallo,verde,blu

Anche qui siamo in presenza di tre colori contigui sulla ruota dei colori: giallo, verde e blu. Naturalmente sarà il giallo, il più caldo dei colori, ad attirare l’attenzione, ma nel complesso la foto risulta armoniosa e priva di contrasti.

Ancora un esempio di accostamento tra colori contigui:

colori contigui,blu,viola,rosso

In questo caso si passa dal blu al viola al rosso. Grazie allo sfumare graduale dal blu al rosso, attraverso le tonalità di viola, non si crea una grossa tensione visiva, che sarebbe quasi inevitabile invece se ci fosse un passaggio netto dal blu al rosso. Da notare comunque come, sebbene l’area del rosso non sia predominante nella fotografia, è questo il colore che esce in qualche modo “vincente” agli occhi dell’osservatore. Il rosso è il colore più forte di tutti.

La foto monocromatica

La foto monocromatica è quella nella quale c’è un solo colore, sebbene espresso in diverse tonalità. Il rischio è quello che l’immagine risulti noiosa, ma esso può essere scongiurato attraverso l’esaltazione delle geometrie e delle texture. Si osservi la foto seguente:

foto monocromatica

Una foto “monocromatica”, basata esclusivamente su tonalità del blu. L’interesse in questo caso è dato dalle curve formate dall’acqua in movimento. Se non ci fossero queste geometrie la foto sarebbe estremamente banale.

Il punto di colore

Molte fotografie sono basate su un punto di colore forte. Un elemento colorato, cioè, che attiri lo sguardo dell’osservatore.

Si consideri la foto seguente:

punto di colore

L’immagine mostra un parelio, un riflesso generato dal sole sulle nuvole che assume i colori dell’arcobaleno. Il punto di colore attira lo sguardo e rende significativa una foto che non lo sarebbe assolutamente se non fosse per quel riflesso.

Si veda a tal proposito anche il tutorial La composizione fotografica: il punto.

Il colore forte

Molte fotografie risultano affascinanti soprattutto grazie alla presenza di colori vivaci.

fotografia,composizione,colore forte

Non è certo una novità. Ai tempi della pellicola i fotografi spesso sceglievano diapositive progettate proprio per esaltare i colori. Oggi l’intervento sul colore è ancora più semplice ed è alla portata di tutti grazie al digitale. Tuttavia, se ci permettete un consiglio, non esagerate con la saturazione. Cercate di rimanere nell’ambito del realistico e del buon gusto.

colore forte,fotografia

Il colore debole

D’altra parte si può anche scegliere di parlare un linguaggio fotografico diverso, basato di più su tonalità tenui e sbiadite. Dopotutto, anche in natura, il colore forte è un’eccezione, limitata ai fiori, ad alcuni animali, e al tramonto. E’ molto più facile imbattersi in tinte pastello e colori poco vivaci come i marroni, i grigi, i verdi chiari…

fotografia,colore tenue

 

Si tratta sicuramente di una fotografia meno “facile”, meno d’effetto, forse più ragionata, che può portare a risultati molto gradevoli.

colore tenue 3

 

Conclusione

Quelle che vi abbiamo dato sono solamente delle indicazioni che non possono avere valore universale in quanto la percezione dei colori è estremamente complessa e soggettiva. Tuttavia, quando inquadrate, prima di scattare una fotografia, cercate di valutare, tra gli altri fattori, anche i colori presenti nella scena, per sfruttarli compositivamente e valorizzare l’immagine finale.