Come fotografare… i tramonti

Chi di noi non ha scattato qualche fotografia davanti al magnifico spettacolo di un bel tramonto? Sicuramente i bei colori che annunciano la fine di una giornata sono uno dei soggetti più amati dai fotografi. Ma come possiamo scattare fotografie che esaltino il magnifico spettacolo offertoci dalla natura? Beh, gli accorgimenti per ottenere belle foto di tramonti sono davvero pochi semplici, e in questo tutorial del nostro corso di fotografia ve li daremo.

Pronti a partire? Bene… Cominciamo con l’aspetto più importante: come calcolare l’esposizione delle foto.

L’esposizione delle fotografie al tramonto

Se vi capita di fotografare tramonti e riscontrare che i bei colori che osservate dal vivo sulle vostre fotografie appaiono piuttosto slavati beh sappiate che il problema è uno solo: non potete fidarvi degli automatismi della fotocamera (a meno che tra i programmi non ci sia “Tramonti”: in tal caso le foto dovrebbero uscire bene…).

Se avete una reflex, o una mirrorless, o una bridge che vi consente di controllare i parametri, fate così:

  • Passate in modalità “Priorità ai diaframmi” (di solito il simbolo è

[A] o [Av]) e impostate un diaframma intorno a f/5,6 – f/8 (può essere utili questo tutorial: La ghiera delle modalità di scatto);

  • Scegliete come modo di misurazione dell’esposizione la modalità SPOT, in modo che la fotocamera misuri l’esposizione solo su una piccolissima area (vedi il tutorial Modalità di esposizione);
  • Puntate l’area centrale del mirino (quella sulla quale si concentra la lettura dell’esposizione in modalità SPOT) in vicinanza del sole al tramonto, ma non sul sole stesso (guarda l’area segnalata nella foto che segue). Se misurate l’esposizione sul sole stesso otterrete solo un disco giallo affogato nel nero, se invece misurate l’esposizione in un’area troppo distante dal sole otterrete colori meno intensi e carichi;
  • fotografare i tramonti,esposizione

    In verde vi mostriamo l’area nella quale misurare l’esposizione in modalità spot quando fotografate un tramonto.

    • Bloccate l’esposizione (c’è un tastino apposito sulla fotocamera, di solito chiamato AE-L);
    • Con l’esposizione bloccata reinquadrate, mettete a fuoco e scattate.

    Se seguirete questo unico consiglio vedrete che otterrete straordinari cieli al tramonto. Che sensibilità impostare? Tra i 100 e i 400 ISO, finché c’è ancora almeno uno spicchio di sole visibile, quando l’astro sarà invece completamente tramontato, se volete continuare a riprendere i colori che ancora per un bel pezzo decoreranno il cielo, vi toccherà aumentare la sensibilità o usare treppiede.

    Se avete una fotocamera compatta o uno smartphone, provate a vedere se c’è tra i programmi la modalità tramonto: lo strumento simulerà le stesse operazioni che vi abbiamo descritto sopra. Se non esiste la modalità tramonto, e le foto vi escono troppo chiare, utilizzate la modalità “Compensazione dell’esposizione”, impostando -1 o -2 stop: le vostre foto al tramonto dovrebbero migliorare (vedi il tutorial La compensazione dell’esposizione).

     

    Cosa fotografare

    Quando ci troviamo di fronte ad un tramonto dobbiamo decidere cosa vogliamo fotografare, cioè qual è il soggetto della fotografia, ciò che vogliamo raccontare.

    Se desideriamo dare risalto al sole, dobbiamo fare in modo che esso appaia bello grande nella fotografia. Per farlo dobbiamo utilizzare una focale tele: 300mm o 400mm sono appena sufficienti per dare risalto al sole.

    come fotografare i tramonti,usare un teleobiettivo

    Tramonto fotografato con una focale di 300mm su sensore APSc, con l’aiuto di un po’ di crop (Fotografia di Fabrizio Lutzoni).

     

    Se invece volete raccontare il paesaggio va bene qualsiasi focale. Naturalmente più la focale sarà grandangolare minori saranno le dimensioni del sole nella fotografia.

    fotografare i tramonti

     

    Le silhouette

    Se misurate l’esposizione nel modo che vi abbiamo suggerito sopra otterrete la silhouette, cioè la figura completamente nera di tutti gli elementi presenti nella scena, a motivo del fatto che essi saranno necessariamente sottoesposti. La resa grafica, specie se lo sfondo è molto pulito e gli elementi presenti nella scena sono pochi ed ordinati, è in genere molto affascinante.

    foto tramont,silhouette

    La silhouette di un vogatore con la sua canoa al tramonto.

    Se desiderate invece una buona leggibilità su tutta la fotografia, quindi che oltre al cielo con i suoi bellissimi colori siano ben visibili tutti i particolari della scena, come nel caso della foto che riportiamo sotto, le cose si fanno più difficili. Perché? Perché sulla scena del tramonto c’è una differenza di luminosità tra il cielo e ciò che si trova sul terreno troppo grande per essere gestita dalla gamma dinamica del sensore.

    E’ per questo motivo che in un unico scatto possiamo scegliere se privilegiare la leggibilità sulle “ombre” (cioè esporre per il “terreno”, sacrificando il cielo che apparirà sovraesposto e quindi bianco o comunque dai colori fortemente slavati), oppure esporre per le luci ottenendo i bei colori del tramonto, ma solo le silhouette dei particolari a livello del “terreno”.

    Le soluzioni possibili sono essenzialmente due:

    oppure

    Utilizzando una di queste due tecniche è possibile ottenere foto come questa:

    fotografare al tramonto,hdr,fusione due scatti,filtro nd graduato

    Fotografia nella quale sono leggibili i particolari della scena ma che ha conservato i colori del cielo al tramonto. Come è possibile? Con la fusione di due scatti o con l’uso del filtro ND graduato…

     

    Quando fotografare

    Quando conviene recarsi a fotografare i tramonti? Non ci sono regole precise, ogni giorno può regalare un bel tramonto. Però ricordate che i tramonti saranno molto più affascinanti, in genere, quando in cielo ci saranno abbastanza nuvole. Certo, se è completamente coperto, non ci sarà alcuno spettacolo, ma un cielo parzialmente coperto potrà regalarvi probabilmente affascinantissimi colori e giochi di luce. Quindi le giornate da preferire per le vostre sortite fotografiche sono quelle contrassegnate meteorologicamente dal “sereno variabile”.

     

    fotografare i tramonti

    Quando il cielo è parzialmente coperto dalle nuvole, in genere si ottengono i colori più spettacolari.

     

    Un piccolo trucco

    Negli anni Ottanta molti fotografi paesaggisti andavano a fotografare i tramonti con pellicola per luce artificiale fredda (i cosiddetti neon). In questo modo ottenevano uno spostamento della gamma dei colori del cielo dal giallo-rosso all’indaco-violetto, con effetti spettacolari, e a volte quasi post-apocalittici… Se volete potete provarci anche voi. Come? Scattando in RAW (che è sempre una buona regola comunque) e poi in fase di sviluppo provando a sviluppare il file grezzo cambiando il bilanciamento del bianco, scegliendo uno dei tanti bilanciamenti possibili per luce artificiale fredda. Nella immagine che segue vi mostriamo la stessa foto sviluppata col bilanciamento scelto dalla fotocamera, e a fianco, con il bilanciamento per luce fredda. Provateci anche voi, ma non esagerate, è un giochino che stanca presto (vedi il tutorial Il bilanciamento del bianco).

    foto tramotni,bilanciamento luce fredda, pellicole luce artificiale

    A sinistra, la foto sviluppata con il bilanciamento del bianco scelto in automatico dalla fotocamera, a destra la foto sviluppata con il bilanciamento del bianco per luce artificiale fredda.

     

    Ancora sulla post-produzione

    Per ottenere colori incantevoli, paragonabili a quelli che avete visto sulla scena, spesso sarà necessario aumentare un po’ la saturazione dell’immagine. Cercate di non andare mai oltre il 20% circa.

    Visto che le foto ai tramonti richiedono spesso un po’ di post-produzione, scattate in RAW. si tratta di una buona abitudine sempre, ma per questo particolare soggetto è particolarmente consigliabile. In questo modo avrete a disposizione gamma dinamica più estesa e possibilità di intervento sull’immagine finale molto maggiori.

    foto tramonto

    La composizione

    Dal punto di vista della composizione le fotografie al tramonto non si differenziano da quelle paesaggistiche in generale. Cercate quindi di mantenere il più pulita possibile l’immagine, escludendo elementi di disturbo. Gli elementi devono essere pochi e facilmente riconoscibili. Può essere utile applicare la regola dei terzi (vedi il tutorial Elementi di composizione: la geometria del fotogramma), specialmente se il sole (elemento forte che attirerà immediatamente l’occhio dell’osservatore della foto) è incluso nell’inquadratura.

     

    Potrebbero interessarti anche:

    Come fotografare… i paesaggi

    Come fotografare… i paesaggi (parte 2)

    Come fotografare… La lunga esposizione