Come stampare le foto – Con la stampante di casa

Abbiamo visto nel precedente articolo “Come stampare le foto – Introduzione” che stampare le foto su carta è ancora oggi sensato oltre che piacevole.

Vediamo ora come farlo nel migliore dei modi. In questo tutorial ci occuperemo della stampa casalinga delle foto, della stampa di fotografie presso un laboratorio professionale, fisico oppure online, parleremo nel prossimo tutorial “Come stampare le foto – Servizi di stampa”.

Esistono stampanti che impiegano diverse tecnologie di stampa, in questo tutorial faremo riferimento alle stampanti inkjet (a getto d’inchiostro) che sono le più diffuse e utilizzate.

Vediamo innanzitutto quali sono i vantaggi e gli svantaggi dello stampare foto in casa con una stampante inkjet.

Vantaggi:

Immediatezza. Possiamo stampare le nostre foto appena scattate.

Pieno controllo sulle stampe. Possiamo gestire tutto il processo dallo scatto alla stampa e, eventualmente, ristampare se i risultati non ci soddisfano.

Svantaggi:

Costo elevato della stampa. Tra costo della carta e delle cartucce (che devono essere originali per garantire la migliore qualità di stampa possibile) il costo per copia è, in genere, decisamente più elevato rispetto alla stampa in laboratorio.

Necessità di avere una ottima stampante fotografica. Con una stampante generica non espressamente progettata per stampe fotografiche è difficile ottenere buoni risultati.

Qualità di stampa, non sempre all’altezza dell’impegno di tempo e di denaro impiegati.

Durata delle stampe. Col tempo le stampe inkjet tendono a sbiadire. C’è da dire, però, che nel tempo la qualità di inchiostri e carte è migliorata moltissimo e questo problema si è attenuato molto.

 

Che stampante fotografica acquistare?

Vediamo alcune caratteristiche da considerare prima di acquistare una stampante:

Innanzitutto deve essere una stampante specifica per uso fotografico, una comune inkjet molto difficilmente darà risultati soddisfacenti.

Deve avere il nero fotografico separato, quindi almeno cinque cartucce d’inchiostro. Il motivo si può comprendere analizzando per sommi capi il funzionamento di questo tipo di stampanti.

Guardate la seguente immagine:

Cyan, Magenta, Yellow

Le stampanti inkjet usano tre colori primari, Cyan, Magenta e Yellow, che miscelati tra loro producono tutti gli altri. Il nero si ottiene miscelando i tre colori. In questo modo il nero non sarà mai un nero profondo, ma piuttosto un grigio scuro. Per ovviare a questo problema le stampanti fotografiche hanno una cartuccia per il nero fotografico (da non confondersi con la cartuccia del nero che la stampante usa per i testi.)

stampante inkjet

Una stampante inkjet fotografica a cinque inchiostri. Notiamo che ha il nero fotografico e gli inchiostri dei colori principali separati.

Ci sono stampanti che hanno più di cinque inchiostri, questo perché hanno degli inchiostri supplementari per riprodurre meglio i passaggi tonali tra un colore e l’altro.

Una buona norma prima di acquistare una stampante fotografica è quella di chiedere informazioni nei forum di fotografia. Magari trovate qualche utente che ha acquistato il modello sul quale siete indirizzati e può dirvi come si trova con quella data stampante.

Un ultimo consiglio è quello di controllare il costo delle cartucce d’inchiostro, in alcuni modelli sono particolarmente care e potreste avere una brutta sorpresa quando verrà il tempo di cambiarle.

Quali inchiostri utilizzare?

Per ottenere i risultati migliori nella stampa fotografica è sicuramente  meglio utilizzare gli inchiostri originali prodotti dalla casa produttrice della nostra stampante. Questo perché gli inchiostri originali sono specifici per la stampante che possediamo. Inoltre gli inchiostri originali di solito assicurano una durata maggiore della stampa e colori più brillanti. Ciò non toglie che possano esistere inchiostri non originali che producano buoni risultati, ma sono da testare caso per caso. Bisogna anche considerare che alcune stampanti potrebbero essere danneggiate dall’uso di inchiostri diversi da quelli originali.

Per completezza diciamo che esistono anche inchiostri particolari specifici per la stampa in bianco e nero. Ma questo è un discorso da fare a parte.

Quale carta fotografica dobbiamo acquistare?

Innanzitutto deve essere carta fotografica di buona qualità specifica per stampanti inkjet. Detto questo vediamo alcune caratteristiche:

Marca. Le carte fotografiche inkjet sono prodotte sia dai costruttori di stampanti che da produttori terzi. Usando una carta della stessa marca della stampante si ha il vantaggio che nei driver della stampante troveremo già le impostazioni per quel tipo di carta. Ma possiamo avere buoni risultati anche con altre marche, dovremo solo fare un po’ di prove per trovare le impostazioni migliori da usare con quella carta.

Tipo di superficie. Le carte fotografiche sono disponibili con superficie lucida (glossy), opaca (matte) o semilucida. Quale scegliere dipende molto dal nostro gusto personale, oltre che dal tipo di foto che stiamo stampando.

Formato. Ci sono diversi formati standard come il 10×15, il 13×18 e l’A4.

Grammatura. Anche qui abbiamo ampia scelta. Per la maggior parte delle carte si va dai 120gr/mq fino ai 280gr/mq, ma ce ne sono di peso maggiore. Dal peso della carta dipende lo spessore e la consistenza delle foto che stamperemo. Per avere un buon risultato è meglio non scendere sotto i 220gr/mq.

carte fotografiche

E’ importante usare carte fotografiche specifiche per stampanti inkjet.

 Un esempio di come stampare.

Nel seguente esempio vediamo come stampare passo-passo e alcuni piccoli accorgimenti per avere buoni risultati.

1) Preparare la foto. Per prima cosa sistemiamo le foto che vogliamo stampare con un programma di fotoritocco, ad esempio con l’ottimo Gimp (che è anche gratuito) – Nella sezione Camera chiara trovate diversi tutorial sull’uso di Gimp -. Una volta ottenuti i risultati desiderati salviamo la foto alla sua risoluzione originale in formato tiff o jpeg alla massima qualità.

2) Impostiamo la stampante. Le informazioni seguenti sono riportate a scopo di esempio e si riferiscono al sistema operativo Windows 7 e ad una stampante Canon; per altri sistemi operativi e altre stampanti fate riferimento al manuale della vostra stampante.

A questo punto possiamo lanciare la stampa dal programma che stiamo utilizzando andando su: file>stampa e seguire la procedura guidata. Oppure possiamo cliccare col tasto destro del mouse sull’icona dell’immagine che abbiamo appena salvato e scegliere stampa.  A questo punto si aprirà una finestra di dialogo con le impostazioni, come mostrato nell’immagine seguente.

finestra_stampa

 

In questa finestra possiamo selezionare la stampante da utilizzare (nel caso ne avessimo più di una), il formato della carta fotografica a nostra disposizione, la qualità di stampa (da impostare sull’opzione più alta), il tipo di carta fotografica (in base al tipo di carta che stiamo usando: lucida, opaca, …) e il numero di copie che vogliamo stampare di una data foto.

A questo punto possiamo già stampare, oppure possiamo impostare delle opzioni avanzate. Per farlo clicchiamo in basso a destra su Opzioni a questo punto si aprirà una nuova finestra di dialogo, in basso clicchiamo su Avanzate.

Ora si aprirà la finestra di impostazione della nostra stampante. Da questa finestra potremo impostare il tipo di carta utilizzato e la qualità di stampa.

Se la nostra stampante lo permette, mettiamo la spunta su Stampa senza bordo, in questo modo la fotografia sarà stampata senza lasciare spazi bianchi intorno.  Selezionando questa opzione la foto verrà leggermente ritagliata per adattarla al formato della carta, teniamone conto. Clicchiamo OK per confermare.

3) Prepariamo la stampante. Queste indicazioni sono generiche, fate riferimento al manuale della vostra stampante per indicazioni specifiche per il vostro modello.

Quasi tutte le stampanti fotografiche hanno un cassetto di caricamento manuale della carta. Se questo è il nostro caso, la carta fotografica va caricata da questo cassetto e non dal cassetto dove mettiamo la carta comune. Selezioniamo il cassetto di stampa manuale usando l’apposito tasto – se presente sulla nostra stampante – oppure dalle impostazioni di stampa. (In caso di dubbi facciamo sempre riferimento al manuale della nostra stampante.)

Inseriamo un foglio di carta fotografica nel cassetto manuale, avendo cura di maneggiarlo dai bordi per non lasciare impronte sul foglio. La carta fotografica può essere stampata solo da un lato, perciò facciamo attenzione a inserirlo dal lato giusto, come indicato sulla confezione della carta.

Adesso possiamo premere su Stampa. In pochi secondi la stampa inizierà e dopo poco potremo controllare il risultato. 

stampa inkjet

Un ultimo suggerimento, prima di procedere a stampare una foto 20×30 possiamo fare un  provino, ossia una stampa più piccola per vedere se ci soddisfa o se dobbiamo cambiare qualcosa.

Ti potrebbe interessare anche:

Come stampare le foto – Introduzione

Come stampare le foto – I laboratori di stampa

 

 

Ricorda che puoi ottenere lo sconto del 10% su tutti i prodotti Digitalpix semplicemente inserendo il codice “phototutorial” nello spazio convenzione come ti spieghiamo qui. Approfittane subito!!

codice sconto digitalpix