Hai appena acquistato la tua prima reflex: le prime dieci cose da fare

Hai appena acquistato la tua prima bellissima reflex, o anche una mirrorless…

E adesso? In questo tutorial proviamo a fare il punto su quali sono le prime cose da fare per iniziare a divertirsi col nuovo acquisto.

 

1) Montare l’obiettivo sulla fotocamera e imparare a inserire e smontare l’obiettivo

Probabilmente obiettivo e fotocamera sono state consegnati in due scatole diverse. La prima cosa da fare è quindi quella di montare l’obiettivo sulla fotocamera. Come procedere? Togliere il tappo dal retro dell’obiettivo, togliere il tappo dal bocchettone dell’ottica. Allineare gli indicatori per il montaggio (presenti sia sulla baionetta dell’obiettivo che su bocchettone della reflex). Ruotare l’obiettivo finché non si blocca nella posizione giusta con uno scatto.

Il grande vantaggio delle mirrorless e delle reflex è quello che consentono di cambiare l’obiettivo. Putroppo molti fotoamatori alle prime armi, abbiamo notato, hanno quasi paura di farlo e, quindi, una volta montato l’obiettivo, non lo toccano più. Eppure non è difficile. Ecco come procedere.

segni allineamento obiettivo montaggio

I due pallini rossi, uno sulla baionetta dell’obiettivo, l’altro sul bocchettone della reflex, servono come indicatori per l’innesto corretto dell’ottica. Allineateli, poi fate ruotare l’obiettivo fino a quando non sentite lo scatto.

 

Per staccare l’obiettivo dovrai premere il tasto di sblocco presente sul corpo macchina e ruotare in senso inverso rispetto all’innesto.

pulsante sblocco obiettivo

Pulsante di sblocco obiettivo su una Nikon D3200.

Leggi le relative istruzioni sul manuale. Esercitati un po’ a montare e staccare l’obiettivo. Quando la tua passione si sarà sviluppata, e avrai diversi obiettivi, ti capiterà in continuazione di cambiarli. Dovrai essere in grado di effettuare l’operazione con naturalezza e precisione.

 

2) Montare la cinghia a tracolla

La seconda operazione da fare è quella di montare  la cinghia a tracolla fornita a corredo della fotocamera. Non trascurare questo aspetto. Segui attentamente le istruzioni del manuale della fotocamera e accertati di aver fissato la cinghia correttamente. Prendi poi l’abitudine di tenere sempre la fotocamera al collo, anche mentre scatti. In questo modo eviterai rovinose cadute. Attenzione però: la cinghia della fotocamera è una protezione se la tieni intorno al collo, ma se la fotocamera è poggiata su un tavolo o su una mensola, stai bene attento a che la cinghia non pensoli fuori. Il rischio, infatti, in questo caso, è che qualcuno passando la “agganci” involontariamente e la sbatta a terra. Stai quindi attento quando lasci la fotocamera a che la cinghia non penzoli.

 

3) Inserire la batteria e comprarne subito una di riserva

Inserisci la batteria nell’apposito alloggiamento aprendo lo sportellino. Anche in questo caso segui le istruzioni del manuale. Se la batteria ha un po’ di carica, gioca con i menu e scatta foto finché la batteria non si è scaricata completamente e la reflex non si spegne. Dopo di che, collega la batteria al caricatore e tienila sotto carica finché non si spegne il LED che indica l’avvenuta completa ricarica.

Inserire la batteria.

Inserire la batteria.

 

Sempre per quel che riguarda la batteria, uno dei primi acquisti che dovresti fare è quello di una batteria di riserva da portare con te, sempre carica. Infatti non c’è nulla di più frustrante che restare a secco, con la batteria scarica, mentre si sta fotografando. Quindi procurati subito una batteria di emergenza.

 

4) Inserire la scheda di memoria

Ti sei ricordato di comprarla? Molti se ne dimenticano, nell’euforia dell’acquisto della reflex. Se è il tuo caso, corri di nuovo in negozio e prendine una. Altrimenti non potrai scattare molte foto! Forse questo tutorial potrà esserti utile nella scelta: Di cosa devo tenere conto quando devo acquistare una memory card?

Nell’inserire la scheda segui le indicazioni di direzione che trovi disegnate sullo sportellino. Anche in questo caso, leggi il manuale della fotocamera prima.

Nell'inserire la scheda di memoria fatevi guidare dall'indicatore sullo sportellino.

Nell’inserire la scheda di memoria fatti guidare dall’indicatore sullo sportellino.

 

5) Impostare la modalità di registrazione e la risoluzione

Ora che hai inserito la scheda di memoria una delle prime cose da fare è decidere il formato di registrazione delle foto. La cosa migliore, per ottenere il massimo di qualità dalla tua fotocamera nuova è scattare in RAW. Però scattando in RAW dovrai anche “sviluppare” le tue fotografie attraverso il software che ti è stato fornito sul CD contenuto nella scatola della fotocamera per ottenere delle immagini visualizzabili su qualsiasi computer e stampabili. Probabilmente per il momento la cosa migliore è iniziare a scattare in modalità Jpeg. Imposta quindi, tramite il menu, il formato file in JPEG.  Il menu ti offrirà anche la possibilità di selezionare qualità del Jpeg e risoluzione. Scegli per entrambe i valori più alti disponibili. Non hai comprato una reflex per fare compremessi sulla qualità dell’immagine! E appena sei pronto, cioè appena hai istallato il software e hai preso dimestichezza con la fotocamera inizia a registrare i tuoi file in modalità RAW. Vedi i tutorial: Quale formato: RAW o JPEG? e Come sviluppare il RAW: operazioni di base.

 

6) Prendi dimestichezza con la ghiera dei modi e con la ghiera di selezione

Il passo successivo è quello di prendere la dimestichezza con la ghiera dei modi, il vero e proprio “volante di guida” della fotocamera in quanto consente di impostare le modalità di esposizione, cioè il modo in cui verranno determinati, dal fotografo o dalla fotocamera, apertura del diaframma, tempo di esposizione e sensibilità, le tre componenti essenziali del triangolo dell’esposizione. Tramite la ghiera possiamo selezionare il programma più adatto alla situazione che stiamo fotografando (ad esempio panorama, o ritratto, o foto d’azione), oppure dire alla fotocamera quale tipo di calcolo dell’esposizione adottare: priorità ai tempi, priorità ai diaframmi, manuale, ecc…  Imparare ad utilizzare la ghiera dei modi è il primo passo per cominciare ad usare la fotocamera in maniera crativa (vedi il tutorial La ghiera delle modalità di scatto).

ghiera dei modi nikon 3200, esposizione

La ghiera dei modi di una Nikon D3200

 

La ghiera di selezione invece permette di impostare diaframmi, tempi, sensibilità e altri parametri. Per imparare ad usarla correttamente è indispensabile la lettura del manuale della fotocamera, in quanto il controllo su cui state operando dipende dal programma selezionato sulla ghiera dei modi e da altri tasti funzione.

 

 

7) Comincia a scattare in modalità Priorità ai diaframmi

I programmi preimpostati (panorami, ritratto, ecc…) lavorano molto bene, e se sei a digiuno di fotografia ti permettono di portare a casa le foto senza problemi. Utilizzali quando non vuoi rischiare. Tuttavia non credo che tu abbia comprato la reflex per usarla solo in automatico. Di sicuro vuoi imparare a fotografare. Bene, il primo passo è imparare ad usare la modalità Priorità dei diaframmi.

Pertanto imposta la fotocamera sulla modalità di esposizione

[A] (in alcune fotocamere [Av]) e comincia ad esercitarti. La priorità ai diaframmi ti permette di selezionare l’apertura di diaframma desiderata, e quindi di controllare la profondità di campo. La fotocamera farà il resto scegliendo il tempo di esposizione più adatto. Esercitati a vedere come cambia la foto in base al diaframma scelto. Quando saprai controllare la profondità di campo comincerai davvero a fotografare seriamente. Quindi, ogni volta che puoi, utilizza la fotocamera in priorità ai diaframmi (vedi il tutorial L’uso del diaframma e il controllo della profondità di campo).

ghiera dei modi, canon, modalità AV, priorità dei diaframmi

Il simbolo della priorità ai diaframmi [Av]. Su alcune fotocamere tale modalità è indicata con [A].

8) Leggi un buon manuale di fotografia e il manuale della fotocamera

Sembra un suggerimento scontato, ma sono tantissime le persone armate di reflex da diverse centinaia di euro che non hanno pensato di spendere poche decine di euro pr acquistare un manuale di fotografia. Procedono così, alla cieca, senza capire quali sono le straordinarie potenzialità creative di una fotocamera. Molti altri trascurano di leggere il manuale della fotocamera, dove sono descritte tutte le funzioni della stessa. Beh, se vuoi trarre il massimo dalla tua fotocamera, sappi che ti toccherà studiare studiare. Devi studiare i principi della fotografia, e quindi ti serve un buon manuale. Naturalmente puoi anche informarti on line, con un corso di fotografia come Phototutorial. Siamo sicuri che lo stai già facendo!

 

 

9) Montare un vetrino di protezione sul monitor posteriore

Per proteggere la tua fotocamera, monta un vetrino di protezione, o per lo meno una pellicola, come quelle che si mettono sugli smartphone, sul  monitor posteriore della vostra fotocamera. Tenendola al collo, infatti, spesso il monitor tende a sbattere contro i bottoni e a raschiarsi. Dai un’occhiata al tutorial: Pellicole protettive per display della fotocamera.

 

10) Andare a scattare!

Infine, se vuoi imparare a fotografare, ho una domanda per te: cosa fai ancora davanti al computer?! Prendi la vostra fotocamera e vai a scattare, no?!! :-)

 

Tutorial collegati:

La coppia tempo/diaframma: introduzione

La coppia tempo/diaframma: il diaframma

Il concetto di “stop” in fotografia