Quale obiettivo mi conviene acquistare insieme alla fotocamera?

Le fotocamere, specialmente quelle cosiddette di fascia entry-level, di solito vengono vendute in kit con un obiettivo zoom di base: il 18-55mm (il 14-45mm per le fotocamere che hanno un sensore formato Quattroterzi o Microquattroterzi). Si tratta in genere di un obiettivo non di elevatissima qualità, che però ha i vantaggi di costare poco e di  coprire tutte le  focali che vanno dal grandangolo moderato al medio-tele. Il difetto principale va individuato nella scarsa luminosità (di solito f/3,5-f/5,6), ma al giorno d’oggi è possibile impostare sensibilità elevate per ovviare al problema. Per iniziare andrà benissimo, e se impareremo a sfruttarlo adeguatamente, potrà darci delle buone soddisfazioni per anni. Se si è principianti in fotografia conviene senz’altro iniziare con l’obiettivo offerto in kit. Per espandere le nostre possibilità fotografiche al 18-55mm potremmo aggiungere fin da subito uno zoom tele, sempre di classe economica, come un 50-200mm o un 55-300mm. Il prezzo di questi obiettivi è compreso in genere tra i 200 e i 400 euro, ed essi offrono una qualità dell’immagine più che dignitosa, in rapporto al prezzo. In alcuni casi è possibile trovare delle offerte che comprendono reflex e coppia di obiettivi base, appunto 18-55 + 50-200mm a prezzi davvero convenienti. Un mini corredo del genere permetterà di affrontare gran parte delle situazioni fotografiche. Certo, man mano che la nostra passione aumenterà, insieme alla nostra tecnica e alla voglia di ottenere risultati migliori, arriverà il momento di acquistare obiettivi più specialistici e costosi. Ma per iniziare nessun obiettivo offre un rapporto qualità/prezzo paragonabile al 18-55mm e al 50-200mm di base. Se disponibili per la nostra reflex, segliamo obiettivi stabilizzati.

Per approfondire: Gli obiettivi: gli zoom