Quale reflex acquistare?

Quale reflex mi conviene comprare? Molto spesso mi fanno questa domanda, e la si legge anche sui forum e sulle riviste on line. Tuttavia dare una risposta non è mai semplice, anzi spesso è difficile anche capire qual è il vero quesito posto con questa domanda. Se si intende chiedere quale potrebbe essere la “tipologia” di reflex più adatta alle proprie circostanze (entry level, semi-pro, professionale), è necessario integrare la domanda con informazioni essenziali sulla propria esperienza come fotografi e sul tipo di fotografia con il quale si desidera principalmente cimentarsi. Alcune considerazioni utili a tal riguardo le potete trovare nell’articolo: Quale macchina fotografica? La reflex: tipologie.

Molto spesso però questa domanda significa solamente: “quale reflex (anzi: quale marchio) è migliore?”. Molto spesso la domanda viene ulteriormente contratta, e assume la forma: “meglio Canon o meglio Nikon?”.

La risposta è che non c’è una risposta. Si può fare un confronto tra due o più modelli di fotocamera, ma non si può dire in assoluto quale dei due marchi sia migliore. Si possono solo analizzare le caratterisitche dei vari modelli di reflex in commercio per vedere se rispondono alle proprie necessità. Inoltra va considerato che esistono altri marchi oltre ai due big, marchi meno conosciuti, ma che proprio per questo offrono spesso, a parità di prezzo delle fotocamere con caratteristiche superiori. Mi riferisco a Pentax e Sony. Per fare un esempio, entrambi questi marchi hanne reflex dotate di stabilizzatore sul sensore, il che permette di stabilizzare tutti gli obiettivi, anche quelli molto vecchi. Canon e Nikon invece obbligano ad acquistare obiettivi dotati di stabilizzatore, se si desidera avere questa funzione. Spesso, anche se non sempre, anche la qualità costruttiva dei corpi macchina dei marchi meno diffusi, a parità di prezzo, è migliore. D’altra parte Canon e Nikon offrono un catalogo obiettivi ed accessori molto ricco ed articolato, tale da andare incontro a tutte le esigenze di un professionista o di un amatore evoluto. Anche Sony però ha un catalogo di tutto rispetto, adeguato per soddifare tutte le eventuali necessità fotografiche. Lo stesso non si può dire di Pentax, il cui corredo per ora non include reflex con sensore formato 24×36 e supertele professionali (ad esempio il 300mm f/2,8 o il 600mm f/4) ed è carente anche dal punto di vista di alcuni accessori specifici.

Attenzione però! Quelli che mancano sono accessori ed obiettivi di cui difficilmente un fotoamatore medio sentirà la mancanza. Se però si desidera fotografare animali selvatici, per fare un esempio, la mancanza di un vero supertele professionale (stiamo parlando di obiettivi che costano oltre i 5000 euro, per intenderci) può effettivamente sconsigliare di dotarsi di un corredo Pentax. Al contrario, se si desidera praticare fotografia di viaggio, documentaristica o street, la presenza di corpi macchina e di obiettivi fissi compatti e dall’altissima qualità potrebbe rendere quella di Pentax una scelta molto interessante, così come altre caratteristiche quali ad esempio la tropicalizzazione del corpo macchina e di obiettivi amatoriali.

Insomma, non condivido l’opinione dei tanti guru on line che vi dicono “segliete Canon o Nikon”, o che portano acqua ad un mulino piuttosto che a un altro.

Al giorno d’oggi tutte le reflex offrono una qualità dell’immagine e prestazioni in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. La scelta va fatta in base ad esigenze personali che vanno valutate caso per caso.