Scegliere uno zaino fotografico

Perchè uno zaino fotografico?

Le borse fotografiche sono sicuramente più comode mentre si lavora, per quanto riguarda il prendere e riporre l’attrezzatura, ma nelle lunghe camminate a piedi in città, o quando si fanno escursioni in campagna o nei boschi, la borsa diventa scomoda da portare in spalla e crea un notevole impaccio nei movimenti. In questi casi la scelta dello zaino è quasi obbligata.

Diciamo subito che esistono molti tipi di zaino pensati per rispondere a diverse esigenze. Vediamo i principali tipi di zaino e le loro caratteristiche.

Zaino fotografico da escursione: si tratta di zaini prettamente fotografici fatti per essere indossati per diverse ore senza stancarsi. Tutto lo spazio interno è dedicato all’attrezzatura fotografica. In genere è possibile mettere all’interno un corredo abbastanza completo, composto ad esempio da un corpo macchina principale con montato un teleobiettivo 400mm o uno zoom luminoso come 70-200mmm f2.8, un secondo corpo macchina, tre o quattro obiettivi medio piccoli, un flash e alcuni accessori. Questi zaini hanno in genere spallacci molto ben fatti ed imbottiti, imbottitura per la schiena e cintura ai lombi. Tutte le cinghie sono molto ben regolabili. Solitamente hanno anche un supporto esterno per il trasporto del treppiede. Questo è il tipo di zaino preferito da chi fa uscite fotografiche nella natura con camminate anche di qualche ora e desidera portarsi dietro diversi obiettivi: dal tele per fotografare gli animali al grandangolo per fermarsi a fotografare uno scorcio di paesaggio.

Il Lowepro Flipside 400, un ottimo zaino da escursione.*

 

Zaini monospalla: sono una via di mezzo tra la borsa e lo zaino. Solitamente somigliano ad un piccolo zaino con un solo spallaccio più largo, ma ci sono anche varianti cha assomigliano più ad un grosso marsupio. Si portano, come intuibile dal nome, su una spalla. Sono in genere più comodi da portare di una borsa ma meno di uno zaino. Molti hanno la caratteristica di poter estrarre velocemente la macchina fotografica ruotando lo zaino intorno alla spalla e portando l’apertura sul davanti. Sono usati sopratutto da chi fa brevi uscite fotografiche in città o in campagna e porta con se un’attrezzatura limitata (ad es. una reflex e due o tre obiettivi) da avere sempre a portata di mano.

Uno zaino monospalla con apertura laterale per estrarre rapidamente la macchina fotografica.*

Zaino fotografico multiuso: sono zaini che hanno una parte dedicata all’attrezzatura fotografica ed una parte dedicata agli oggetti personali. La parte fotografica è solitamente limitata al posto per una reflex con il suo zoom kit, uno o due obiettivi piccoli e qualche accessorio (batteria supplementare, schede di memoria, un piccolo flash). Il resto dello zaino permette di trasportare alcuni oggetti personali o un cambio minimo di abiti. E’ uno zaino buono per uscite turistiche di uno o due giorni o per brevi spostamenti in aereo o in treno quando si desidera portarsi dietro un solo bagaglio a mano.

 

Zaino notebook & camera: sono zaini che oltre ad una parte fotografica più o meno grande hanno una zona imbottita dedicata al trasporto del notebook. Al costo di un ingombro maggiore danno la possibilità di portarsi dietro il computer portatile senza usare borse aggiuntive.

Zaino trolley: sono zaini di grosse dimensioni, dotati di ruote e maniglia per il trasporto. Vengono usati per il trasporto in aereo, treno o auto di atrrezzature fotografiche consistenti.

Queste sono, naturalmente, solo delle distinzioni principali. Esistono poi una quantità di zaini con caratteristiche prese da due o più delle categorie prese in esame sopra.

Caratteristiche da considerare per l’acquisto.

La prima è la qualità costruttiva: se possibile cercate di vedere dal vivo lo zaino che volete acquistare e valutate la qualità dei tessuti, lo spessore delle imbottiture, le cuciture e le finiture. Comunque consiglio di prendere uno zaino di marche note specializzate nella produzione di borse fotografiche. E’ vero, si spenderà certamente di più all’inizio, ma si potrà continuare ad utilizzare lo zaino per molti anni vista la qualità dei materiali e della lavorazione. Inoltre sarebbe illogico dopo aver speso molti soldi per l’acquisto della nostra macchina e degli obiettivi risparmiare qualche decina di euro proprio sullo zaino che dovrà contenerli e proteggerli da urti, umidità e polvere.

Se pensate di fare un uso intensivo dello zaino e/o di usarlo per lunghe escursioni controllate anche che sia resistente all’acqua o che abbia una copertura antipioggia e che il tessuto sia del tipo ripstop cioè resistente agli strappi causati da rami o cespugli.

Se pensate di usarlo per lunghe camminate e di tenerlo sulle spalle per molto tempo controllate che gli spallacci e la cintura in vita siano ben conformati ed imbottiti e che siano ben regolabili per adattarsi alla vostra corporatura. Questo per evitare che lo zaino diventi insopportabile da portare già dopo pochi minuti di camminata. Se siete soliti portarvi dietro il treppiede assicuratevi anche che abbia l’apposito supporto per il trasporto.

Zaino fotografico da trekking

Uno zaino fotografico da trekking: sia gli spallacci che la cintura in vita hanno numerose cinghie per la regolazione e dispongono di abbondanti imbottiture così come la parte a contatto con la schiena. Tutte le imbottiture sono realizzate in tessuto “mesh” per permettere la traspirazione.*

Tessuto_ripstop

Tipica trama del tessuto rip-stop col quale sono realizzati molti zaini da escursione.

Se prevedete di usare lo zaino in luoghi dove i furti sono un pericolo concreto sceglietene uno che sembri un comune zaino e non uno dall’aspetto palesemente fotografico. Molti zaini hanno l’apertura dal lato che si appoggia alle spalle, in pratica non è possibile aprirli mentre li indossate. Questo evita che in luoghi affollati, come ad esempio la metropolitana, qualche malintenzionato possa aprire la cerniera e sfilare dallo zaino la macchina o gli obiettivi.

Apertura_posteriore

Questo zaino ha l’apertura dal lato che si appoggia alle spalle. Quando è indossato è impossibile per un malintenzionato aprire lo zaino per sottrarre macchina o obiettivi. Notate anche la quantità di attrezzatura che è possibile trasportare.*

 

Articoli correlati:

La borsa fotografica: quale scegliere?

*Foto: www.lowepro.com